domenica , 23 settembre 2018

Home » In evidenza » Alla Biblioteca Capitolare di Verona la mostra-evento “L’Amore negli antichi manoscritti”

Alla Biblioteca Capitolare di Verona la mostra-evento “L’Amore negli antichi manoscritti”

luglio 5, 2018 7:54 am Category: In evidenza, Spettacoli & cultura, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

Dai versi per Beatrice di Dante a quelli dedicati alla sua Laura dal Petrarca, fino ai passi in latino di Sant’Agostino. È “L’Amore negli antichi manoscritti della Biblioteca Capitolare”, una mostra-evento che si terrà nel fine settimana da venerdì 6 a domenica 8 luglio Verona, in quella che è considerata la più antica Biblioteca del mondo Occidentale, la Capitolare di proprietà della Curia veronese. Un vero scrigno in cui, appunto, studiarono e si affinarono grandi come Dante e Petrarca, ma anche Umberto Eco che da qui prese spunto per alcuni passaggi del suo “Nome della Rosa”.

Ad organizzare la rassegna è la “Fondazione Discanto” che propone anche in contemporanea delle visite guidate speciali alla Biblioteca Capitolare, con ingresso serale alle ore 18, 19 e 20 sempre nei giorni di venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio. Portando i visitatori a scoprire la storia ed il patrimonio della biblioteca più antica del mondo, dove da poco si è chiusa una mostra storica “Verona al Tempo di Ursicino”, dedicata ai 1500 anni del codice scritto nell’anno 517 d.C. a Verona da Ursicino, lettore della Chiesa di Verona, e considerato uno dei testi esistenti più antichi al mondo. E dal quale si fa risalire anche l’esistenza della Capitolare, biblioteca che possiede oltre 1200 manoscritti, 245 incunaboli, 2500 cinquecentine, 2800 seicentine e altri 70 mila volumi.

La mostra propone l’opportunità di esplorare, accompagnati da alcuni dei codici qui conservati, la tematica dell’amore nei secoli. Un tema dalla ricchezza inesauribile, uno dei più prolifici della produzione letteraria di ogni tempo, dalla portata universale e al tempo stesso articolato in mille sfaccettature diverse. La scelta dei testi, tra le tante opzioni possibili, è stata fatta in modo da privilegiare opere rappresentative di qualche tratto importante di questo vasto argomento, spaziando tra epoche e provenienze diverse, tra il sacro ed il profano, la prosa e la poesia, con il proposito di valorizzare e far conoscere antichi manoscritti attraverso un tema universale che può arrivare al grande pubblico. Si potrà dunque immergersi in un viaggio lungo secoli di produzione scritta indagando il rapporto tra amore e bellezza, tra amore e sessualità, la concezione dell’amore come esperienza di coppia ma anche come universale benevolenza verso gli uomini o come forza divina che anima il mondo.

Info: Biblioteca Capitolare di Verona (ingresso Piazza Duomo 19). Prenotazione obbligatoria allo 045 8538071 – info@capitolareverona.it.

Alla Biblioteca Capitolare di Verona la mostra-evento “L’Amore negli antichi manoscritti” Reviewed by on . Dai versi per Beatrice di Dante a quelli dedicati alla sua Laura dal Petrarca, fino ai passi in latino di Sant'Agostino. È “L’Amore negli antichi manoscritti de Dai versi per Beatrice di Dante a quelli dedicati alla sua Laura dal Petrarca, fino ai passi in latino di Sant'Agostino. È “L’Amore negli antichi manoscritti de Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com