venerdì , 13 dicembre 2019

Home » Est Veronese » Economia » Bilancio record per Cantina di Soave: la vendemmia 2018 consegna 74 milioni ai 2300 soci viticoltori

Bilancio record per Cantina di Soave: la vendemmia 2018 consegna 74 milioni ai 2300 soci viticoltori

novembre 29, 2019 3:47 pm Category: Economia, Economia, Est Veronese, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

Oltre 74 milioni di euro distribuiti ai 2300 soci viticoltori, un fatturato consolidato di 136 milioni ed il patrimonio netto che supera i 65 milioni a fronte di un cash flow operativo di 9,5 milioni ed un utile di esercizio di 1,9 milioni di euro. Sono i numeri del bilancio d’esercizio 2018/2019 di Cantina di Soave, approvato all’unanimità dall’assemblea dei soci tenuta a Rocca Sveva venerdì 8 novembre e presentato oggi, all’hotel Due Torri di Verona, dal presidente Roberto Soriolo, dal direttore generale Bruno Trentini, dal vicedirettore generale Wolfgang Raifer e dal direttore amministrativo Eugenio Soato.

«Ricordo che il bilancio delle cantine sociali scade al 30 giugno, e che questo conto economico riguarda i risultati della vendemmia 2018, che è stata difficile e che ha creato apprensione per l’eccesso di produzione, oltre il 40% in più di uva. Volumi importanti da lavorare, ma ancor più da da collocare sul mercato. Siamo riusciti con profitto ad affrontare anche questo passaggio. Dimostrando la capacità di valorizzare delle produzioni dei nostri soci – ha esordito il presidente Soriolo -. Sottolineo il valore della liquidazione delle uve ai soci salita a oltre 74 milioni di euro e la redditività media per ettaro che sfiorare i 13.500 euro: due veri e propri record».

«Cantina di Soave in questi anni ha subito profonde trasformazioni – ha spiega il direttore generale Trentini – ed è stata definita una strategia generale focalizzata sulla valorizzazione delle nostre denominazioni e una decisa politica commerciale per i brand aziendali. Questo al fine di dare valore alle denominazioni e al territorio. Il perseguimento di tali strategie ha portato nel corso degli anni alle incorporazioni delle Cantine di Cazzano di Tramigna, Illasi e Montecchia che hanno consentito di allargare gli orizzonti territoriali e ampliare la gamma. Questo sviluppo ci ha soprattutto permesso di consolidare il nostro status di azienda a tutta filiera dal grappolo alla bottiglia, a partire da uve di proprietà. Questa è la principale garanzia di qualità della Cantina ed è al contempo una sicurezza per i soci che sanno di avere alle spalle una struttura solida su cui poter fare affidamento. Questo percorso di crescita è stato portato avanti negli anni garantendo sempre una remunerazione delle uve ben al di sopra del valore di mercato e dei competitors. Oltre a ciò l’azienda ha saputo investire ammodernando i centri di conferimento e le sedi produttive, acquisendo nuove strutture e, recentemente, realizzando l’ampliamento della sede principale di Viale della Vittoria che vede Cantina di Soave proiettata verso il futuro con una struttura ultra-efficiente e moderna. I lavori sono stati anche quest’anno impegnativi sia sotto il profilo della gestione che dal punto di vista economico: 18 milioni di euro, per quanto riguarda specificamente l’esercizio appena concluso. Nel complesso, in questi tre anni di lavori, l’investimento è stato di circa 90 milioni di euro, uno dei più rilevanti del settore nel panorama nazionale dell’ultimo decennio».

Bilancio record per Cantina di Soave: la vendemmia 2018 consegna 74 milioni ai 2300 soci viticoltori Reviewed by on . Oltre 74 milioni di euro distribuiti ai 2300 soci viticoltori, un fatturato consolidato di 136 milioni ed il patrimonio netto che supera i 65 milioni a fronte d Oltre 74 milioni di euro distribuiti ai 2300 soci viticoltori, un fatturato consolidato di 136 milioni ed il patrimonio netto che supera i 65 milioni a fronte d Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com