lunedì , 22 aprile 2019

Home » Cronaca » Dura accusa del consigliere regionale Valdegamberi: «A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall’incarico»

Dura accusa del consigliere regionale Valdegamberi: «A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall’incarico»

aprile 12, 2019 7:25 am Category: Cronaca, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

«A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall’incarico. Sono questi i protocolli per la legalità?». Lo accusa oggi il consigliere regionale del Gruppo misto, Stefano Valdegamberi, riprendendo l’interrogazione al Ministro della Difesa presentata nei giorni scorsi dall’onorevole Vito Comencini riguardo ad una vicenda che avrebbe interessato il comando del Circolo Ufficiali di Castelvecchio a Verona.

«Mentre si moltiplicano, giustamente, le iniziative delle pubbliche amministrazioni per contrastare l’infiltrazione delle associazioni mafiose nell’economia del Veneto, nell’amministrazione della difesa chi denuncia viene rimosso dall’incarico. Capita a Verona dove il Tenente Colonnello Danny Cardone, direttore de Circolo Ufficiali di Castelvecchio scopre che il titolare della ditta concessionaria del Circolo è stato nel 2014 arrestato per sfruttamento della prostituzione, corruzione di appalti pubblici e somministrazione di pasti scaduti presso le mense pubbliche. Il direttore informa prontamente i suoi superiori i quali però non gli rispondono – denuncia Valdegamberi -. Dopo appena dieci giorni il Tenente Colonnello Cardone viene a sapere che il Comando di Padova, da cui il Circolo dipende gerarchicamente, ha chiesto ufficialmente di reimpiegarlo in altra sede»
«Dunque, accede che Cardone fa il suo dovere, si comporta bene ed onestamente, porta in soli due anni lavorando sodo il Circolo ad un livello di prestigio e di efficienza che deve inorgoglire la Difesa intera. Scopre che la concessionaria del Circolo di Verona è una ditta con gravi precedenti penali, informa il Comando da cui dipende e viene come ringraziamento trasferito in altra sede – conclude Valdegamberi -. Il fatto è gravissimo. Non è accettabile che una pubblica amministrazione dello Stato punisca chi fa il proprio dovere e denuncia illegalità. Chiedo al Ministro della Difesa un’ispezione per verificare i fatti e assumere le conseguenti decisioni. Lo Stato ha il dovere di tutelare le persone oneste. Non può passare il principio che chi denuncia le illegalità poi paga di persona».

Dura accusa del consigliere regionale Valdegamberi: «A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall’incarico» Reviewed by on . «A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall'incarico. Sono questi i protocolli per la legalità?». Lo accusa oggi il consigliere regionale del Gruppo «A Verona chi denuncia i malavitosi viene rimosso dall'incarico. Sono questi i protocolli per la legalità?». Lo accusa oggi il consigliere regionale del Gruppo Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com