Powered by Max Banner Ads 

martedì , 17 ottobre 2017

Home » Basso Veronese » Greenpeace alla Regione: i nuovi limiti per i Pfas non sono i più bassi al mondo

Greenpeace alla Regione: i nuovi limiti per i Pfas non sono i più bassi al mondo

ottobre 2, 2017 5:58 pm Category: Basso Veronese, Cronaca, Cronaca, Cronaca, Est Veronese, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

Pfas catena gente

Nelle ore che precedono l’adozione da parte della Regione Veneto della delibera che fissa i nuovi limiti ai Pfas, sostanze chimiche inquinanti presenti nelle acque potabili di molti Comuni, Greenpeace ha mandato a tutti i consiglieri regionali una documentazione per spiegare perché non è vero che i nuovi limiti sono i più bassi al mondo.

In Veneto il limite di Pfoa proposto è di 60 nanogrammi per litro in tutta la Regione e di 40 per la Zona Rossa. Ma in Vermont il limite è di 20 nanogrammi e in New Jersey il valore raccomandato è di 14. Il nuovo limite di 300 nanogrammi per litro per tutti gli altri Pfas – inclusi i composti a catena corta – non è il più basso al mondo. In Svezia il valore complessivo per la somma di 11 Pfas, inclusi Pfoa e Pfos, è 90 nanogrammi per litro.

«Altri Paesi hanno adottato da tempo limiti più restrittivi, la Regione Veneto ha perso anni. Non perda ora l’occasione di andare fino in fondo», commenta Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace.

Greenpeace alla Regione: i nuovi limiti per i Pfas non sono i più bassi al mondo Reviewed by on . Nelle ore che precedono l’adozione da parte della Regione Veneto della delibera che fissa i nuovi limiti ai Pfas, sostanze chimiche inquinanti presenti nelle ac Nelle ore che precedono l’adozione da parte della Regione Veneto della delibera che fissa i nuovi limiti ai Pfas, sostanze chimiche inquinanti presenti nelle ac Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com