lunedì , 16 luglio 2018

Home » Cronaca » Le “Mamme No Pfas” sul caso GenX autorizzato alla Miteni: «Ora basta, la Procura sequestri l’azienda»

Le “Mamme No Pfas” sul caso GenX autorizzato alla Miteni: «Ora basta, la Procura sequestri l’azienda»

luglio 6, 2018 2:23 pm Category: Cronaca, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

«Chiediamo alla Procura l’immediato e definitivo sequestro della Miteni, nonché azioni esemplari nei confronti di chi ha approvato dapprima e taciuto poi la lavorazione da parte di Miteni di residui tossici contenenti GenX, permettendole addirittura lo sversamento». Lo chiedono a gran voce le “Mamme No Pfas” che oggi dalle 16 protesteranno davanti alla Procura di Vicenza, dopo aver appreso nei giorni scorsi che Miteni è stata autorizzata da un dirigente regionale, fin dal 2014 a lavorare e sversare in acqua sostanze equivalenti ai Pfoa, denominati GenX.

«Dopo oltre un anno e mezzo di battaglie per la nostra acqua è giunto il momento di gridare a gran voce che il tempo delle attese è finito! È di questi giorni la notizia che Miteni è stata autorizzata da un dirigente regionale, fin dal 2014 a lavorare e sversare in acqua sostanze equivalenti ai Pfoa, denominati GenX, provenienti dall’Olanda. Di fronte a questa terribile ed inquietante notizia possiamo affermare con certezza che, non solo sono mancati i dovuti e necessari controlli ma, cosa ancor più grave. In piena emergenza Pfas, Miteni è stata autorizzata a lavorare questo agente contaminante chiamato GenX , utilizzato dall’industria in sostituzione dei Pfoa».

«Noi abbiamo sempre sostenuto che il disastro ambientale provocato dall’inquinamento da Pfas fosse già di per sé terribile in quanto ha avvelenato i nostri figli, ma apprendere che potrebbero essere stati autorizzati anche altri veleni ci fa infuriare, la nostra indignazione è al massimo ed ora vogliamo risposte – dicono le Mamme No Pfas -. La pazienza è finita, è giunto il tempo delle risposte che ognuno, per quanto di propria competenza, ci deve dare. Ognuno si deve prendere le proprie responsabilità».

Le “Mamme No Pfas” sul caso GenX autorizzato alla Miteni: «Ora basta, la Procura sequestri l’azienda» Reviewed by on . «Chiediamo alla Procura l'immediato e definitivo sequestro della Miteni, nonché azioni esemplari nei confronti di chi ha approvato dapprima e taciuto poi la lav «Chiediamo alla Procura l'immediato e definitivo sequestro della Miteni, nonché azioni esemplari nei confronti di chi ha approvato dapprima e taciuto poi la lav Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com