sabato , 21 settembre 2019

Home » Cronaca » Pedopornografia, abusava del fratellino per soddisfare la falsa amica in internet

Pedopornografia, abusava del fratellino per soddisfare la falsa amica in internet

maggio 17, 2017 1:17 pm Category: Cronaca, In evidenza, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

polizia-postale

È partita da un’indagine della Polizia Postale di Verona l’inchiesta che, nei giorni scorsi in Inghilterra, ha portato la Polizia Inglese ad eseguire un mandato di arresto europeo a carico di un adolescente lombardo il quale, per oltre 4 mesi, ha abusato sessualmente del fratellino, di 10 anni più piccolo, mosso dall’intento di produrre materiale pedopornografico da inviare tramite Whatsapp ad un’amica virtuale conosciuta su Facebook.

L’intera vicenda è stata originata dall’analisi dei dispositivi sequestrati in precedenza ad un quarantenne residente a Como, single e disoccupato che viveva da solo nella periferia della provincia comasca, arrestato nei mesi scorsi dalla Polizia Postale di Verona e di Como per detenzione di ingente quantità di materiale pedopornografico. A lui, la Polizia Postale veronese era arrivata nel luglio scorso, dopo la denuncia fatta da un padre veronese preoccupato per lo strano comportamento del figlio e per alcuni messaggi trovati sul suo profilo WhatsApp .

Allora, la vicenda si è conclusa con l’arresto del comasco che in casa aveva migliaia di immagini e video a contenuto pedopornografico e sul cui computer sono state trovate le tracce dei tentativi di adescare il ragazzino veronese usando la falsa identità di una ragazza. Le indagini sono però continuate, scoprendo un secondo falso profilo attraverso il quale l’arrestato si fingeva minorenne al fine di adescare adolescenti. Da qui, la scoperta dell’incredibile vicenda del minorenne lombardo arrestato in Inghilterra.

Il soggetto preso dalla relazione amorosa virtuale, creata con il falso profilo di una 17 enne dal comasco, non si era limitato solo a produrre foto di se stesso in atteggiamenti sessualmente espliciti ma, dopo qualche resistenza iniziale, aveva ceduto alle pressanti insistenze fino a coinvolgere negli atti sessuali anche il fratellino. Il pericolo per l’integrità psicofisica del piccolo e la necessità di interrompere gli abusi hanno condotto gli investigatori della Sezione di Verona a richiedere ed ottenere dall’Autorità giudiziaria l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del sedicenne che, nel frattempo, si era trasferito in Inghilterra insieme alla famiglia.

L’adolescente dovrà rispondere dei reati di violenza sessuale su minore, atti sessuali con minore e divulgazione di materiale pedopornografico, aggravati dall’abuso di relazioni domestiche.

Pedopornografia, abusava del fratellino per soddisfare la falsa amica in internet Reviewed by on . È partita da un'indagine della Polizia Postale di Verona l'inchiesta che, nei giorni scorsi in Inghilterra, ha portato la Polizia Inglese ad eseguire un mandato È partita da un'indagine della Polizia Postale di Verona l'inchiesta che, nei giorni scorsi in Inghilterra, ha portato la Polizia Inglese ad eseguire un mandato Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com