giovedì , 21 giugno 2018

Home » In evidenza » Politiche 2018, l’analisi della “Siora Gina”: «La vera quarta gamba eravamo noi»

Politiche 2018, l’analisi della “Siora Gina”: «La vera quarta gamba eravamo noi»

marzo 7, 2018 2:40 pm Category: In evidenza, Politica, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

«Alla lettura del risultato elettorale, appare evidente come i 12 mila voti raccolti nel Veneto dalla lista del “Grande Nord” siano da accreditare quasi totalmente alla sottoscritta, considerato che gli altri candidati erano dei “riempilista”, alcuni della mia circoscrizione addirittura residenti in Lombardia».

L’analisi è di Maria Cristina Sandrin, candidata al Senato per la lista “Grande Nord” che ha ottenuto quasi il doppio delle preferenze rispetto alla Camera. «Gli elettori hanno dimostrato di aver accolto l’invito che avevo rivolto loro di indicare la mia preferenza di voto per il Senato, regolandosi come meglio ritenevano per il voto alla Camera. E per questo, ringrazio tutti di cuore. Oltre ad avere la soddisfazione di vedere l’ex ministro Lorenzin ampiamente dietro di me… – dice Sandrin, conosciuta da tutti con la “Siora Gina” che da web e tv da anni tra le orecchie ai politici -. Mi sono fatta carico di un grande fardello, ricevendo pochi aiuti dalla coalizione».

«”Popolo in Movimento”, la compagine politica che ho fondato, non aveva il tempo tecnico necessario per operare altre scelte.

Emerge con chiarezza però che se il centro-destra avesse compreso che la “quarta gamba” eravamo noi – avverte Sandrin – con tutta probabilità adesso non si ritroverebbe con il problema di trovare una maggioranza».

«Ritengo di aver dimostrato tutto il mio valore. Ma la mia esperienza politica si ferma qui. A meno di una seria proposta per il futuro – conclude la candidata -. Alla mia rinuncia stanno giungendo migliaia di appelli sui social network e in Tv, ma voglio dire ai miei sostenitori che ho dato più di quanto potevo e che ora desidero dedicarmi al mio lavoro e alle mie passioni.

In ogni caso, adesso attendo tutti al varco. Nelle scorse settimane ho avuto modo di dimostrare, documenti alla mano, che tutte le promesse sentite nel corso della campagna elettorale non sono realizzabili. Avevo proposto soluzioni e alternative.

Staremo a vedere chi avrà ragione. Intanto preparatevi: nel corso del 2018, oltre a pagare le bollette dei “morosi”, gli italiani si ritroveranno con la sorpresa della revisione delle rendite catastali!».

 

Politiche 2018, l’analisi della “Siora Gina”: «La vera quarta gamba eravamo noi» Reviewed by on . «Alla lettura del risultato elettorale, appare evidente come i 12 mila voti raccolti nel Veneto dalla lista del "Grande Nord" siano da accreditare quasi totalme «Alla lettura del risultato elettorale, appare evidente come i 12 mila voti raccolti nel Veneto dalla lista del "Grande Nord" siano da accreditare quasi totalme Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com