martedì , 16 ottobre 2018

Home » Valpolicella » Cronaca » S. Pietro in Cariano: la Procura indaga per disastro colposo sugli allagamenti del 1° settembre

S. Pietro in Cariano: la Procura indaga per disastro colposo sugli allagamenti del 1° settembre

settembre 19, 2018 12:13 pm Category: Cronaca, Cronaca, In evidenza, ultimaora, Valpolicella Scrivi un commento A+ / A-

La paratia in legno messa al posto di quella in ferro

Ieri il Procuratore capo di Verona, Angela Barbaglio, ha assegnato al pubblico ministero Marco Zenatelli le indagini sugli allagamenti avvenuti sabato 1° settembre in località strada Fiorani a S. Floriano. Allagamenti che hanno provocato numerosi danni ed una situazione di grave pericolosità, visto che l’acqua in un garage ha raggiunto i 3,5 metri. Tanto da spingere 15 residenti a sporgere denuncia alla Procura contro ignoti, indicando anche tra le cause del disastro la presenza di una placca di ferro che avrebbe occluso il canale di scolo della lottizzazione.

«Ho sentito ieri sia la dottoressa Barbaglio che il dottor Zenatelli che mi hanno confermato l’apertura del fascicolo con, tra le altre ipotesi d’accusa, quella gravissima di disastro colposo», fa sapere l’avvocato Stefano Marcolini, residente nella lottizzazione Fiorani e tra i firmatari dell’esposto-denuncia.

Immediatamente, già ieri alle 14 i carabinieri di San Pietro in Cariano, incaricati delle indagini, hanno sequestrato la paratia in acciaio che bloccava il canale di scolo della lottizzazione. Subito dopo, però, tre operai che, allo stesso Marcolini si sono qualificati come operai del Comune, hanno rimesso sul tubo una nuova paratia in legno, grande la metà della precedente in ferro. Una decisione che arriverebbe dal Comune e che sarebbe motivata dal fatto che il condotto fognario dove scarica il canale sarebbe largo solo 50 centimetri, mentre quel canale è di un metro.

«Ho subito chiesto spiegazioni al Comune con una mail Pec, chiedendo chi ha deciso di mettere quel nuovo ostacolo al deflusso della acque e perché. Di farmi avere la delibera o determina che ordina ai dipendenti comunali l’operazione. Segnalando che temiamo che quell’ostacolo, in caso di nuove forti piogge possa essere di nuovo la causa di pericolosi allagamenti delle nostre abitazioni», conclude Marcolini.

S. Pietro in Cariano: la Procura indaga per disastro colposo sugli allagamenti del 1° settembre Reviewed by on . [caption id="attachment_21172" align="alignnone" width="300"] La paratia in legno messa al posto di quella in ferro[/caption] Ieri il Procuratore capo di Verona [caption id="attachment_21172" align="alignnone" width="300"] La paratia in legno messa al posto di quella in ferro[/caption] Ieri il Procuratore capo di Verona Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com