giovedì , 18 ottobre 2018

Home » In evidenza » Verona, a Palazzo della Gran Guardia l’arte di Salvadori per uno sguardo sul Novecento

Verona, a Palazzo della Gran Guardia l’arte di Salvadori per uno sguardo sul Novecento

dicembre 30, 2017 4:24 pm Category: In evidenza, Spettacoli & cultura, ultimaora Scrivi un commento A+ / A-

Palazzo della Gran Guardia a Verona ospita fino al 7 gennaio una grande retrospettiva dedicata all’artista mantovano Giulio Salvadori. L’esposizione, curata e organizzata da Federico Martinelli di Quinta Parete, presenta 126 opere dell’artista mantovano, figura di spicco nel panorama dell’arte italiana del Novecento. Patrocinata da Regione Veneto, Regione Lombardia, Provincia di Verona e Mantova e realizzata grazie al sostegno di Comune di Verona, Amia e Banco BPM, la mostra si snoda tra le tematiche più care all’artista: dal rapporto dell’uomo con sé stesso e con il paesaggio, al rapporto dell’uomo con il mondo del lavoro e il Sacro.

«L’arte di Salvadori, così intensa e poetica nella sua straordinaria e attuale intensità, è pienamente asseribile alle ricerche compositive, cromatiche e di soggetto del Novecento, tra sperimentazione e Avanguardia», sottolinea il curatore Martinelli. La quotidianità del lavoro, della famiglia e degli affetti, che sono stati stimolo per l’Artista a muovere i passi nell’arte, sono maggiormente riscontrabili in quelle opere in cui è raccontato l’Uomo: vizi e virtù, disagio e serenità, fatica e lavoro.

Lungo il percorso, troviamo poi paesaggi e nature morte, testimonianza di una narrazione artistica completa e matura.  «Salvadori con le sue opere cerca risposte alle problematiche universali, non si accontenta di dipingere per raggiungere un consenso immediato, non cerca soggetti facili da collocare. Il suo sentimento, trasferito sulla tela, accompagna l’uomo verso una ricerca di bellezza e perfezione che non è la bellezza del soggetto in sé, ma la bellezza che si raggiunge quando l’anima ha trovato delle risposte, quando l’emozione ha surclassato il pensiero -. Nei loro lineamenti tristi, nelle loro posture talvolta delicate, talvolta disarmoniche i soggetti raccontati da Salvadori riflettono il disagio del Novecento. Sguardi proiettati verso qualcosa di indefinito, che si abbandonano, che si estraniano verso un nuovo orizzonte di speranza», conclude Martinelli.

La mostra, in contemporanea a Van Gogh Alive – The Experience, ospitata nel medesimo Palazzo, e alla mostra Botero presso Amo – Palazzo Forti, ben si colloca e amplia l’o erta della città, una Verona sempre più vocata all’arte. Il catalogo, Quinta Parete Editore, presenta oltre alle opere della mostra, una nutrita selezione di saggi e scritti dedicati a Salvadori da critici e storici dell’arte. L’evento, a ingresso gratuito, è aperto tutti i giorni fino al 7 gennaio, dalle 10 alle 19,30.

Verona, a Palazzo della Gran Guardia l’arte di Salvadori per uno sguardo sul Novecento Reviewed by on . Palazzo della Gran Guardia a Verona ospita fino al 7 gennaio una grande retrospettiva dedicata all'artista mantovano Giulio Salvadori. L'esposizione, curata e o Palazzo della Gran Guardia a Verona ospita fino al 7 gennaio una grande retrospettiva dedicata all'artista mantovano Giulio Salvadori. L'esposizione, curata e o Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com