martedì , 23 luglio 2019

Home » Cronaca » Verona, caso Amia. Bertucco (Sinistra): «A casa i dirigenti che hanno portato la società allo sbando».

Verona, caso Amia. Bertucco (Sinistra): «A casa i dirigenti che hanno portato la società allo sbando».

marzo 20, 2019 8:50 pm Category: Cronaca, Cronaca, In evidenza, ultimaora, Verona città Scrivi un commento A+ / A-

Il consigliere comunale Michele Bertucco

«Maurizio Alfeo, 240 mila euro lordi all’anno; Ennio Cozzolotto 97 mila; Marco Gruberio 96 mila; Diego Testi 100 mila. Con questo po’ po’ di dirigenza strapagata, che sul bilancio dell’azienda ha pesato anche nel 2018 per più di mezzo milione di euro, Amia non riesce a presentare un piano industriale che risponda alle legittime richieste di chiarezza dei lavoratori e dei sindacati, preoccupati per l’incancrenirsi di una situazione di paralisi che dura da ormai 3 anni. Il tutto dopo aver chiuso l’esercizio 2017 con quasi 360 mila euro di buco e avvicinandosi a chiudere l’esercizio 2018 con quasi due milioni di disavanzo. Ma queste persone una coscienza non ce l’hanno? Non sarebbe per loro più dignitoso dimettersi?».

Lo afferma Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, commentando oggi quanto accaduto durante l’incontro tra i vertici di Amia ed i sindacati sul futuro della municipalizzata veronese che si occupa di raccolta dei rifiuti ed igiene ambientale.

«Tutto ciò che questo fior fiore di dirigenti sono stati in grado di partorire all’incontro di stamane è l’idea di un non meglio dettagliato “service” che coinvolgerebbe 23 lavoratori Amia che finirebbero sul conto spese di Agsm sollevando così l’azienda dei rifiuti dal pagare 800 mila euro l’anno di stipendi. Una toppa che non vale tutti i soldi che i veronesi spendono per pagargli stipendi e benefit – continua Bertucco -. Io credo che a fronte di tutta questa inefficienza servano dei segnali, anche simbolici, forti. Non è giusto che a pagare siano sempre i lavoratori. Lo sciopero che ormai solo il Prefetto può fermare è la logica conseguenza di questa incapacità gestionale sulla quale ha pesanti responsabilità anche il Comune che non a caso stamane al tavolo di trattativa era assente».

Verona, caso Amia. Bertucco (Sinistra): «A casa i dirigenti che hanno portato la società allo sbando». Reviewed by on . [caption id="attachment_22808" align="alignnone" width="300"] Il consigliere comunale Michele Bertucco[/caption] «Maurizio Alfeo, 240 mila euro lordi all’anno; [caption id="attachment_22808" align="alignnone" width="300"] Il consigliere comunale Michele Bertucco[/caption] «Maurizio Alfeo, 240 mila euro lordi all’anno; Rating: 0

Scrivi un commento

Devi essere logged in per scrivere un commento.

scroll to top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com