9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, il team Autozai Petrucci Contri piazza 3 atleti nei primi 10 al Città di Tavo

Domenica da protagonisti per l’Autozai Petrucci Contri alla 38esima Coppa Città di Tavo con ben tre atleti della formazione degli Juniores nazionali veronese nella top ten: Francesco Lonardi (6°), Marco Dalla Benetta (9°) e Alessandro Pasquotto (10°). Ma tutti i portacolori del Team si sono ben comportati, interpretando al meglio la gara e lottando con grande personalità per un piazzamento da podio sfumato solo in volata.

Una domenica di emozioni e spettacolo quella di ieri per il ciclismo veneto, con la 38esima Coppa Città di Tavo, a Vigodarzere (Padova), circuito veloce e selettivo, caratterizzato da due tratti sterrati che soprattutto nei primi giri hanno fatto moltissima selezione. Dei 161 atleti al via, solo 47 infatti sono stati in grado di completare le 18 tornate previste.

Dopo ripetuti tentativi di fuga la gara si è decisa a circa 10 km dalla conclusione, dove prova a sganciarsi un terzetto con subito all’interno Marco Dalla Benetta, a cui si aggregano poi altri 8 atleti tra i quali Francesco Lonardi. Sul finire del penultimo giro si stacca però Marco Andreaus (Assali Stefen Omap), che insiste con caparbietà nella sua azione solitaria e difende l’esiguo ma incolmabile vantaggio sul gruppo, rientrato nel frattempo sugli altri dieci fuggitivi ai 700  metri,  chiudendo in 2h09’15” alla media di 42,615 km/h. Completano il podio Riccardo Florian (Borgo Molino Rinascita Ormelle) e Alessandro Romele (Ciclistica Trevigliese), che conferma il suo ottimo momento di forma dopo il quarto posto di domenica scorsa al 62° Giro delle Conche.  Una corsa che rappresentava già uno snodo cruciale per la stagione del Team Autozai Petrucci Contri, dopo la prova in chiaroscuro della settimana scorsa a Silvella di Cordignano.

«Siamo molto soddisfatti – dice il presidente Enrico Mantovanelli – in particolare dei primi anni Lonardi e Dalla Benetta, che hanno saputo leggere molto bene la gara chiudendo nei primi dieci. Adesso ci aspettiamo un salto di qualità anche dai secondi anni, che in queste due gare non sono ancora riusciti ad esprimere tutto il loro potenziale. Ma sappiamo che è solo questione di tempo, perché già rispetto a domenica scorsa c’è stato un deciso cambio di marcia. Il merito di questo è ascrivibile sicuramente ai ragazzi, che si stanno allenando con grande determinazione, ma anche all’ottimo lavoro svolto da Mauro Bissoli e da tutto lo staff tecnico».

«Al netto dei tre piazzamenti nella top ten, la prestazione della squadra è stata molto positiva. – commenta il tecnico Mauro Bissoli –. Non era una gara di facile lettura, abbiamo commesso qualche errore su cui in settimana avremo comunque modo di lavorare, ma i ragazzi sono stati propositivi e si sono mossi bene».

<<Nella prima metà di gara la Work Service ha fatto letteralmente esplodere il gruppo tenendo un’andatura forsennata, poi c’è stata una fase di stallo e nel finale è stato bravo Andreaus ad anticipare tutti. Sono contento perché siamo riusciti a proporci con personalità, facendo un bel passo avanti dal punto di vista caratteriale. Questi sono passaggi che normalmente ci impiegano un po’ ad essere metabolizzati, ma già in settimana avevamo visto dei segnali incoraggianti, che ci lasciano ben sperare per il prosieguo della stagione.>>

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo