10 C
Verona
14 Maggio 2021
Economia Economia In evidenza ultimaora Verona provincia

Agricoltori al valico del Brennero per fermare il “finto Made in Italy”

brennero-allevatori

Da lunedì 7 settembre alle ore 9,30 migliaia di agricoltori della Coldiretti provenienti dalle diverse Regioni tornano alla frontiera del Brennero per denunciare gli effetti dei ritardi e delle omissioni dell’Unione Europea che favoriscono le speculazioni che stanno provocando l’abbandono delle campagne con effetti irreversibili sull’occupazione, sull’economia e sull’ambiente. Centinaia di imprenditori agricoli veneti si stanno organizzando con pullman da tutte le province per raggiungere il campo base all’area di parcheggio “Brennero” al km 1 dell’autostrada del Brennero – direzione sud (Austria-Italia).

Sotto accusa è un’Europa che chiude le frontiere ai profughi e le spalanca ai traffici di ogni tipo di schifezza alimentare, sulle quali si fanno affari a danno degli agricoltori e dei consumatori. Autobotti, camion frigo, container saranno verificati senza tregua dagli agricoltori per smascherare il “finto Made in Italy”, dai prosciutti ai pomodori, ma anche il commercio di surrogati e sottoprodotti che abbassano la qualità, come le polveri di latte e le cagliate da utilizzare per fare formaggi Made in Italy al posto del latte vero senza indicazioni in etichetta.

In assenza di regole sulla provenienza e sulle caratteristiche dei prodotti, la concorrenza sleale è insostenibile con prezzi riconosciuti agli agricoltori che sono scesi al di sotto dei costi di produzione con la drammatica chiusura delle aziende e senza alcun beneficio per i consumatori, come dimostra il dossier elaborato dalla Coldiretti.

L’iniziativa si svolge contemporaneamente alla mobilitazione dei giovani agricoltori della Coldiretti che a Bruxelles mostreranno le tante schifezze spacciate come Made in Italy per chiedere un impegno più forte dell’Unione Europea.

Condividi con:

Articoli Correlati

Lotta al Covid, da oggi in farmacia il Certificato internazionale per l’espatrio in inglese

massimo

Bardolino, domani e domenica l’evento “Chiaretto On The Road”

massimo

Denunciati i due ragazzi che avevano preso a sputi un’anziana che li aveva ripresi per la mascherina

massimo

Lotta al Covid, il generale Figliuolo in vista all’hub di Villafranca

massimo

Setti risponde alle accuse: «Sempre operato con correttezza e non ho sottratto nulla all’Hellas»

massimo

Verona, Bertucco (Sinistra): «Setti indagato è la tegola finale al progetto del nuovo stadio»

massimo