11.4 C
Verona
31 Gennaio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Allarme Pfas, Greenpeace ha denunciato la giunta Zaia per calunnia

depurazione-acque

Greenpeace Italia ha depositato oggi alla Procura della Repubblica una denuncia per calunnia e diffamazione nei confronti di tutti i membri della giunta regionale del Veneto. Lo scorso 29 maggio la giunta ha approvato all’unanimità la delibera 783 relativa ad “Iniziative in ordine alla pubblicazione di informazioni non corrette sui siti Internet in ordine alla vicenda Pfas”. Nel testo della delibera si legge che è ritenuta particolarmente offensiva «la considerazione secondo cui la soglia di materiale litoide scavabile nei prossimi anni in Veneto introdotta dalla Giunta è mafiogena».

Vista la totale falsità di questa affermazione attribuita a Greenpeace e diffusa attraverso i principali organi d’informazione locali, l’associazione ha deciso di procede legalmente.

«Mentre a causa dei ritardi delle istituzioni regionali sul fronte ambientale migliaia di cittadini veneti continuano a subire sulla propria pelle le gravi conseguenze dell’inquinamento da Pfas, il massimo organo istituzionale del Veneto vota all’unanimità una delibera contenente affermazioni attribuite a Greenpeace senza verificarne la veridicità. La superficialità e la negligenza dimostrate pongono seri interrogativi sulle capacità della giunta di affrontare in modo adeguato la grave emergenza ambientale che sta interessando una gran parte del Veneto», dichiara Giuseppe Ungherese, responsabile “Campagna Inquinamento” di Greenpeace Italia.

Non meno inquietante è la scarsa trasparenza: infatti sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto disponibile on line è presente solo il “titolo” della delibera con il mandato a querelare Greenpeace. Dal testo che Greenpeace è riuscita ad ottenere, si capisce che la mancata pubblicazione della delibera è un atto deciso in modo esplicito (art. 3 della delibera 783 del 29/05/2017) dalla giunta.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo

Marano di Valpolicella, è un 58enne l’operaio edile ferito a Prognol: colpito al capo da un gancio in ferro

massimo

Marano di Valpolicella, incidente sul lavoro in un cantiere edile: operaio in gravi condizioni

massimo

Provincia, il sindaco di Nogara, Flavio Pasini, eletto presidente con un voto unitario

massimo

San Bonifacio, incendio in un appartamento con una persona leggermente intossicata

massimo

Pescantina, finiscono fuoristrada con l’auto: due persone in gravi condizioni

massimo