11.3 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Arcole, pusher arrestato dai carabinieri con cocaina e hashish

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Bonifacio questa notte hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 37enne di origine marocchina, residente a Zevio.

Un’auto imboscata in un parcheggio nel Comune di Arcole ha attirato l’attenzione dei Carabinieri, che hanno deciso di procedere ad un controllo più approfondito. Il pusher alla vista dei militari è sceso dall’autovettura, tentando di allontanarsi a piedi, sperando di non essere stato notato e facendo appositamente cadere dalla propria tasca parte della sostanza stupefacente detenuta ed i propri documenti. Le successive operazioni di perquisizione permettevano di rinvenire 13 involucri in cellophane contenenti cocaina e 3 pezzi di hashish per un peso di oltre 30 grammi.

Il responsabile, tratto in arresto, è comparso stamattina dinanzi al Giudice di Verona che ha convalidato l’arresto, rinviando il processo a metà maggio prossimo.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo