12.1 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese Economia Economia Economia Est Veronese In evidenza ultimaora

Artigianato, la Fiom Cgil apre un servizio cassintegrazione per lavoratori e lavoratrici del settore

La pandemia nel 2020 in particolare, ma anche in questi mesi, ha prodotto centinaia di richieste da parte delle aziende artigiane, per attivare quella particolare forma di cassa integrazione a tutela dei dipendenti del settore. Per questo, la Fiom Cgil ha deciso di aprire un servizio cassintegrazione per lavoratori e lavoratrici del settore nelle sue sedi di Verona, Legnago, Isola della Scala, Cerea, S. Bonifacio e Bovolone.

«Sono state tante le aziende artigiane, in particolare del territorio che va da San Bonifacio a Nogara, comprendendo Legnago, che nel 2020, hanno dovuto sospendere o ridurre la loro attività e non hanno potuto, anche per la particolarità di questa tipologia di cassa, anticipare le retribuzioni ai dipendenti, i quali sono rimasti molti mesi ad aspettare il dovuto dai fondi bilaterali del settore artigianato – spiega Paolo Olivati (nella foto), funzionario di zona per il Basso Veronese della segretaria provinciale della Fiom Verona -. Ciò ha comportato situazioni molto pesanti sia per gli addetti che per molti piccoli imprenditori artigiani che hanno dovuto sopravvivere a questa inaspettata situazione».

«Il settore metalmeccanico, comunque, è riuscito in parte a reagire, anche grazie alla tenuta delle grandi aziende del termomeccanico presenti nel territorio – continua Olivati -. Mentre i piccoli artigiani soffrono». Proprio per assistere maggiormente questi lavoratori e lavoratrici del settore artigianato metalmeccanico, la Fiom di Verona ha potenziato la propria struttura con un funzionario dedicato, a cui si potranno rivolgere, anche per un aiuto nelle varie pratiche relative ai servizi degli enti bilaterali o sanitari, nelle sedi della Cgil: il lunedi a Legnago, il 1° e 3° mercoledi del mese a Isola della Scala , il 2° e 4° mercoledi del mese a Cerea, il giovedi a San Bonifacio e il venerdi a Bovolone.

Condividi con:

Articoli Correlati

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo