24.4 C
Verona
16 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Attiva da oggi la nuova applicazione “Info Pronto Soccorso” ideata dalla Regione

zaia02

Attiva da oggi l’App della Regione Veneto “Info Pronto Soccorso”, attraverso la quale tutti i cittadini possono conoscere in tempo reale la mappa dei Pronto Soccorso. “Info Pronto Soccorso” è funzionante sui sistemi iOS e Android, e dà in tempo reale, con aggiornamento ogni 5 minuti, la posizione georeferenziata di tutti gli oltre 70 Pronto Soccorso della rete sanitaria, il percorso e il tempo per raggiungerli, la stato di operatività di ognuno di essi con l’indicazione di quante persone sono presenti, quante in attesa, quante in cura e con quale codice di gravità (bianco, verde, giallo o rosso). In caso di necessità sarà quindi possibile per chiunque sia dotato di uno smartphone o un tablet conoscere tutto quanto gli è utile per decidere se rivolgersi al pronto soccorso (soprattutto per i casi meno gravi) e, se sì, in quale, tra quelli raggiungibili dall’area in cui si trova, l’attesa è più breve. In un paio di mesi, dalla App sarà anche possibile lanciare la telefonata ed interconnettersi con il 118. Un prossimo aggiornamento prevede anche il servizio in più lingue per agevolare i turisti.

«Un nuovo passo avanti verso una sanità attrezzata con sempre più servizi ai cittadini – ha detto il presidente della Regione Luca Zaia – ai quali mettiamo a disposizione le migliori tecnologie anche informatiche per interagire al meglio con il sistema sanitario».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo