31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Banche, via libera della Bce alla fusione tra le Bcc Vestenanova e AltoVicentino

Con il via libera dalla Banca Centrale Europea il progetto di fusione tra la Banca Alto Vicentino e la Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova passa ora al territorio e alla base sociale. Oggi, infatti. la Bce ha comunicato di aver esaminato il programma presentato dai due Istituti veneti di Credito cooperativo e lo ha autorizzato. Soddisfatti i vertici delle due Bcc che avevano deliberato il piano industriale di fusione lo scorso 10 dicembre e che avevano avviato con la Capogruppo Cassa Centrale Banca l’iter per l’autorizzazione all’operazione.

«Il progetto sarà presentato ai soci e lo sottoporremo al voto della base sociale nel corso delle due rispettive assemblee, che si terranno in seconda convocazione il 22 maggio prossimo- spiegano Maurizio Salomoni Rigon, presidente di Banca Alto Vicentino, e Edo Dalla Verde (nella foto), presidente di Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova -. Nel corso delle assemblee, nella sessione ordinaria, illustreremo i dati di bilancio 2020 delle rispettive Bcc. Dati che ci consegnano all’anteprima della fusione due banche particolarmente solide, attive e in salute».

La nuova Banca, se il progetto di fusione sarà approvato dalla base sociale, conterà 37 filiali, 182 dipendenti e oltre 5.300 soci. La zona di competenza territoriale comprenderà 116 comuni (105 nella Regione Veneto tra le province di Vicenza e Verona ed i restanti 11 nella Provincia di Trento). L’area di competenza della nuova Banca ricoprirà un territorio popolato da circa 1,2 milioni di abitanti, di cui circa 650 mila nell’area di insediamento.

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo