13.4 C
Verona
3 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Bardolino, bilancio da tutto esaurito per gli eventi del Natale con gli alberghi aperti fino a Capodanno

Il “Natale a Bardolino”, contenitore di appuntamenti natalizi organizzato dalla Fondazione Bardolino Top che dal 23 novembre al 6 gennaio ha animato il lungolago e il centro storico del paese affacciato sul Garda, ha visto tirare in queste un primo bilancio più che positivo sia per le presenze negli alberghi e nei vari locali, che per l’immagine della località turistica, con la stagione che si allunga con quest’evento fino a Capodanno.

«Dai dati che abbiamo possiamo dire con certezza con ormai più dell’80% delle attività di ristorazione e bar rimangono aperte nel periodo nel periodo natalizio, e oltre il 50% di quelle commerciali – spiega Ivan De Beni, presidente della Fondazione Bardolino Top –. Un allungamento della stagione turistica impensabile fino a qualche anno fa, quando era una rarità trovare dei negozi o dei bar aperti dopo la fine di settembre. Oggi, invece, è la prassi, con gli alberghi che, soprattutto per le festività e il Capodanno, hanno registrato numeri importanti e in crescita».

Il primo dato arriva da una delle attrazioni principali della manifestazione, la pista di pattinaggio sul ghiaccio e il suo grande igloo, che hanno fatto registrare un incremento degli incassi rispetto al 2018 del 4%. Un dato significativo, soprattutto in considerazione del fatto che l’anno precedente aveva garantito 45 giorni consecutivi di bel tempo, mentre la prima parte di dicembre 2019 è stata interessata da numerosi giorni di pioggia.

«Per la prima volta nella storia di questo evento abbiamo allargato l’appuntamento fino a Parco Carrara Bottagisio e indubbiamente questo ha portato i frutti sperati: permettere ai visitatori di trascorrere più tempo in paese rispetto al passato. Bardolino, quindi, non è più solo la tappa di un tour alla scoperta di vari mercatini, ma una meta natalizia vera e propria», sottolinea Carlotta Bonuzzi, consigliere con delega alle manifestazioni del Comune di Bardolino.

Fare un conteggio delle presenze è molto difficile, ma secondo Ivan De Beni l’incremento è sotto gli occhi di tutti: «Vivo il paese tutti i giorni e un segnale chiaro delle presenze sono i parcheggi dedicati ai visitatori: quando anche i fondi a vigneto vengono aperti per permettere di parcheggiare vuol dire che il centro è affollato come un giorno in piena stagione turistica e questo è successo quasi tutti i weekend e tutti i giorni dal 24 dicembre al 6 gennaio».

Numeri importanti anche per la rassegna dei presepi in materiale riciclato a cura di Serit, Consiglio di Bacino Verona Nord e dal Consorzio del Bacino Verona Due, un padiglione di 200 metri quadrati preso letteralmente d’assalto dai visitatori, così come l’area food coperta e le attrazioni dedicate ai più piccoli.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo