9.3 C
Verona
4 Dicembre 2022
In evidenza Sport ultimaora

Bardolino, domani e domenica le finali del campionato italiano di Calisthenics

Bardolino farà da cornice domani, sabato 31 luglio, e domenica 1° agosto, alle finali del campionato italiano di Calisthenics, la disciplina sportiva che prevede il raggiungimento di abilità atletiche a corpo libero con il supporto di strutture come sbarre, parallele e anelli della ginnastica. A sfidarsi saranno i 28 migliori atleti italiani nelle varie categorie maschili e femminili, all’interno della struttura dedicata al Calisthenics installata dal Comune di Bardolino nell’area sportiva all’inizio della passeggiata Rivalunga.

«Dopo il successo dello scorso anno, siamo onorati di riavere nel nostro paese un appuntamento di grande prestigio come questo – spiega l’assessore allo sport, Fabio Sala – soprattutto in considerazione del fatto che solitamente sono le grandi località turistiche come Rimini o Riccione ad ospitarlo. Averlo per due anni consecutivi ha un grande valore sportivo, ma anche di prestigio turistico».

Le gare che assegneranno i titoli nazionali partiranno sabato alle 16 e proseguiranno fino alle 22,15, alternando le diverse categorie di peso e genere, per poi riprendere domenica alle 11,30 e concludersi alle 18 con le premiazioni ufficiali. L’ingresso alla manifestazione sarà libero.

Il Calisthenics è una disciplina a corpo libero che da qualche anno a questa parte si sta diffondendo in Italia e nel mondo riscontrando grande successo per le sue qualità allenanti. Dal greco Kalos, bello e Sthenos, forza, il Calisthenics si basa principalmente su movimenti naturali del corpo, facendo leva su un’attrezzatura minima, come la classica sbarra e due sostegni paralleli. Il metodo è legato alla ginnastica artistica, con cui condivide alcuni esercizi e soprattutto l’attenzione alla corretta esecuzione dei movimenti.

Ad organizzare l’evento sarà Burningate, in collaborazione con il Comune di Bardolino: «Per l’ottavo anno consecutivo organizzeremo le finali del campionato italiano delle categorie freestyle uomo e donna – ha spiegato Manuel Stella, fondatore di Burningate –. Abbiamo scelto di ripetere l’esperienza bardolinese non solo per la meravigliosa location in cui è installato l’impianto, ma anche e soprattutto per la grande professionalità e disponibilità delle persone coinvolte nell’evento, dai tecnici comunali, agli amministratori al personale coinvolto. Per tutto questo tornare a Bardolino è stata una scelta assai facile».

 

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Sanità, domani sera su Report un’inchiesta sulla situazione di ospedali e pronto soccorsi in Veneto

massimo

Verona, lutto nel mondo agricolo e sindacale per la scomparsa di Laura Ferrin

massimo

Rinnovabili, Borchia (Lega): «Pericolo dipendenza tecnologica da Cina, ora creare filiera fotovoltaico in Europa»

massimo

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo