5.3 C
Verona
28 Novembre 2022
In evidenza Manifestazioni ultimaora

Bardolino, domenica sul lungolago torna l’evento de “La Pesca a Tavola”

Anche quest’anno, con l’arrivo dell’estate, ritorna l’iniziativa “La Pesca a Tavola” promossa dai Comuni di Sommacampagna, Sona, Bussolengo, Pescantina, Valeggio sul Mincio, Villafranca di Verona e Castelnuovo del Garda con il supporto del Consorzio ZAI di Verona.

L’iniziativa sarà in calendario fino al 20 agosto 2022 per promuovere la Pesca IGP di Verona, uno dei primi prodotti frutticoli veneti cui il Ministero ha concesso l’Indicazione Geografica Protetta per storicità e qualità. La Pesca di Verona è infatti coltivata nell’area veronese fin dall’epoca romana e, dal 1500, anche in modo specifico fino alle rive del Lago di Garda. Le pesche tipiche di Verona sono solo quelle a polpa bianca o gialla e le nettarine a polpa bianca e gialla a maturazione precoce, media e tardiva; la loro polpa è consistente e succosa, di sapore caratteristico dovuto al giusto equilibrio tra grado zuccherino e acidità ottenibile grazie al clima favorevole, alla protezione delle colline e alla mitezza del Lago di Garda.

L’iniziativa di celebrazione del frutto estivo nasce nel 2014 e in tutti questi anni ha visto i Comuni partecipanti, assieme alle associazioni di categoria, promuovere la Pesca di Verona, il frutto dell’estate veronese. L’evento coinvolge una cinquantina di aziende agricole che propongono la vendita diretta della Pesca di Verona. Gli obiettivi principali del progetto sono la conoscenza del territorio e dei suoi prodotti. «Compresa la possibilità di degustarli nelle varie attività ricettive, ma anche e soprattutto il riavvicinare il cittadino alla vocazione agricola della nostra zona, incentivando gli acquisti di frutta e verdura presso produttori locali – dichiara il vicesindaco di Sommacampagna, Giandomenico Allegri –. “La Pesca IGP di Verona” vi farà quindi innamorare, con la sua storia e con il suo sapore dolce, che ben si abbina ai vini del nostro territorio Custoza e Bardolino in particolare, altri protagonisti indiscussi delle nostre colline moreniche. Raccontare il territorio dove nasce il prodotto pesca, farla assaggiare ai turisti non significa solo valorizzare la nostra identità e le radici ma offrire opportunità alle aziende agricole oltre che invitare il consumatore a operare scelte consapevoli e di “sapori e profumi antichi”».

La Pesca a Tavola rappresenta quindi un importante appuntamento per la promozione e lo sviluppo del turismo rurale «Che si aggiunge allenumerose opportunità di richiamo che offre il nostro territorio: storia, cultura, enogastronomia, sentieri naturalistici e storici, percorsi cicloturistici e naturalmente la bellezza dei frutteti sulle verdi colline moreniche», prosegue Allegri.

Gli appuntamenti per degustare le pesche IGP di Verona, ammirando gli splendidi panorami del Lago di Garda, saranno domenica 3 luglio e 10 luglio nella piazzetta del porto antistante il municipio di Bardolino, grazie alla consolidata collaborazione della rassegna con il Comune di Bardolino.

Condividi con:

Articoli Correlati

Cologna Veneta, vinto un premio da 20 mila euro al 10eLotto

massimo

Verona, sette persone all’ospedale, di cui 4 gravi, per un incidente tra più auto

massimo

Bovolone, 86enne investito da un’auto: è gravissimo

massimo

Verona, grazie ad Adiconsum recupera 4500 euro sottrattigli con una truffa bancaria via sms

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Nogara, al Teatro Comunale in scena “Come respirare. Storie di ordinaria violenza” sul tema della violenza di genere

massimo