11.5 C
Verona
1 Marzo 2024
In evidenza Sport ultimaora

Basket A2 Femminile, continua il mal di trasferta per l’Ecodem Alpo Basket battuta a Umbertide (69-68)

Continua nel Campionato Italiano Nazionale Serie A2 Femminile il mal di trasferta per l’Ecodem Alpo Basket che a Umbertide infila quarta sconfitta (69-68) su 5 partite giocate lontano da casa dalle biancoblu. Tutti i ko sono avvenuti allo stesso modo: approccio sbagliatissimo e, a fine primo quarto, vantaggio praticamente incolmabile a favore delle padrone di casa. Poi, disperato recupero nell’ultimo periodo, con le veronesi che sfiorano anche l’impressa, ma i 2 punti vanno alle avversarie.

È stato così anche ad Umbertide: 28-10 alla prima sirena, come pure a Trieste (23-9), a Roseto (25-15) e a Bolzano (22-14). Continuando così, si fa poca strada e soprattutto si vanifica la grande impresa di una settimana prima con Udine, oltre ovviamente a mettere a rischio la qualificazione alla Coppa Italia. L’Ecodem tornerà in campo già giovedì nell’anticipo casalingo con la neopromossa Rovigo, prima della sosta natalizia.

Poco da dire sul primo quarto, davvero incommentabile: dopo poco più di 8 minuti Umbertide è a +18 (26-8). Baldi, Stroscio e Pompei si abbattono sulle biancoblu che non difendono e vanno al primo riposo sotto 28-10. In avvio di secondo quarto l’Alpo Basket dà segnali di vita con Rosignoli da tre e Pastore (28-15) ma dall’altra parte la tripla Stroscio sigla il +21 (42-21). Nori e Parmesani riducono fino al -14 (42-28), ma la PF Umbertide è più viva che mai e con D’Angelo va al riposo avanti 44-29.

Nel terzo quarto il divario rimane compreso tra i 12 e i 19 punti di vantaggio per le padrone di casa (54-35); a metà tempo il tabellone segna 56-39 e l’inerzia del match è tutta a favore delle umbre. Ad un minuto dalla fine del periodo Nori dalla lunetta sigla il -12 (57-45) ma dall’altra parte risponde la solita Stroscio per il 59-45 di fine quarto. Nella frazione conclusiva ecco la consueta reazione della squadra di Soave: dopo essere sprofondata di nuovo a -17 (64-47), l’Ecodem piazza un break di 5-21 e sul 69-68 ha addirittura la possibilità di aver il tiro del sorpasso. D’Angelo fa 0/2 dalla linea a 8 secondi dal gong e sul capovolgimento di fronte Parmesani fallisce la conclusione della vittoria sulla sirena.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo

Negrar, arrestata dai Carabinieri coppia di pusher: contestate 57 cessioni di cocaina e droga sequestrata

massimo

Occupazione, la Cisl si interroga con un convegno sul tema giovani e lavoro a Verona

massimo