9.7 C
Verona
3 Febbraio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bevilacqua, fermati dai carabinieri con 2 etti di hashish sotto il sedile dell’auto

Questa notte i Carabinieri della Stazione di Minerbe, impegnati in un servizio di controllo del territorio, in via Roma a Bevilacqua hanno fermato una vettura con 3 individui sospetti a bordo. Sottoposti a controllo è emerso che uno di loro, Q.E.H.,cittadino marocchino, classe 1982, senza fissa dimora, pluripregiudicato, era una vecchia conoscenza dei carabinieri, in quanto arrestato, insieme ad altri 2 connazionali, lo scorso 15 maggio, per spaccio di sostanze stupefacenti, poichè trovato in possesso di ben 73 grammi di hashish. Questa volta il QEH, che si trovava a bordo di una vettura insieme a 2 altri connazionali, F.E., classe 1978, domiciliato a Ronco all’Adige, incensurato e Z.M., classe 1966, residente a Zevio, pluripregiudicato, aveva, sotto un sedile, 200 grammi, sempre di hashish, suddivisi in 2 tavolette. I

I tre venivano quindi accompagnati presso la Compagnia di Legnago e dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Due di loro sono rimasti presso le camere di sicurezza ed invece Z.M. è stato accompagnato presso la propria abitazione di Zevio, in regime di arresti domiciliari. Questa mattina sono stati condotti innanzi al Tribunale di Verona, dove il giudice, dottoressa Silvia Isidori ha convalidato l’arresto di tutti e tre e disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Verona per Q.E.H. e F.E. mentre per Z.M. ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Zevio. I 3 sono stati posti in libertà in attesa del processo fissato al 14 novembre.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, avviata una collaborazione tra Polizia Locale e Amia per la rimozione di rottami di biciclette abbandonate

massimo

Trasporto pubblico, Atv annuncia nuovi tagli alle corse urbane per mancanza di autisti

massimo

Isola della Scala, progetto da 2 milioni di euro per riqualificare il parco e collegarlo agli impianti sportivi

massimo

Verona, torna l’appuntamento con “Il Ristorante tipico… d’Inverno”

massimo

Verona, night chiuso per prostituzione e due arrestati: trovati anche farmaci utilizzati per disfunzioni erettili

massimo

Montecchia di Crosara, senza patente scappa al controllo dei Carabinieri: arrestato dopo 15 minuti di fuga

massimo