10.2 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bollette: Zuliani (Lega) «Serve subito un intervento al Governo o i Comuni saranno al collasso»

«Lo tsunami dei rincari energetici sta investendo sì cittadini ed imprese, ma inizia a travolgere impietosamente anche gli enti locali, chiamati a pagare le utenze degli uffici pubblici, delle mense, delle biblioteche. Per questo, ho chiesto un intervento adeguato e dedicato al Governo».

La proposta arriva dal senatore della Lega e sindaco di Concamarise, Cristiano Zuliani (nella foto), che spiega: «Molte amministrazioni saranno presto ridotte al collasso. Nel comune di Concamarise, di cui sono sindaco e che conta poco più di mille abitanti, il costo dell’energia elettrica degli edifici comunali, pur avendo ridotto i consumi per la limitazione delle attività nel periodo Covid, testimonia che tra il dicembre 2021 e il dicembre 2020 si è registrato un aumento per kwh prossimo al 50%. Da amministratore locale, avevo chiaro che questo ulteriore fronte di spesa si sarebbe prima o poi aperto, e resto convinto che l’esecutivo ne dovrà necessariamente tenere conto, lavorando ad un intervento strategico e strutturale. Come Lega siamo dalla parte di sindaci ed amministratori che quotidianamente operano tra grandi difficoltà, lavorando ad uno scostamento di bilancio che garantisca risorse e sostegni imprescindibili per la tenuta istituzionale di tante nostre comunità».

Condividi con:

Articoli Correlati

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo