19.5 C
Verona
14 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Bollo, la Regione rinnova l’accordo con le Agenzie di pratiche automobilistiche

La giunta regionale ha approvato ieri, su proposta dell’assessore ai tributi, Francesco Calzavara (nella foto), il nuovo piano di collaborazione che vedrà le Agenzie di pratiche automobilistiche ancora al fianco della Regione nella consulenza e nella riscossione del bollo auto. La nuova convenzione scadrà il 31 dicembre 2021 e sarà tacitamente prorogata di anno in anno, in assenza di revoca o recesso espressi della Regione.

«Ogni anno in Veneto la tassa automobilistica viene versata da 4 milioni di contribuenti che sempre di più richiedono assistenza e supporto nel pagamento di questo tributo – commenta l’assessore regionale –. Alla luce dell’esperienza positiva maturata in questi ultimi 12 anni da parte delle Agenzie di Pratiche Auto e la professionalità da loro acquisita, abbiamo scelto di rinnovare questa collaborazione riservando alla Regione un ruolo di maggiore coordinamento e direzione. In questo senso, la regia regionale garantirà uniformità di assistenza sul territorio e maggiore tempestività di risposta ai cittadin».

«Come Regione, alla scadenza dell’ultima convenzione, abbiamo voluto coinvolgere e dialogare con i rappresentanti delle associazioni di categoria Aci, Unasca e Avantgarde per cercare la massima condivisione e convergenza sul nuovo documento che abbiamo approvato in giunta – conclude Calzavara -. Il testo della nuova convenzione regionale rispetta le esigenze commerciali delle agenzie e assicura, al contempo, a tutti i cittadini trasparenza dei costi della prestazione, come avviene per qualsiasi altro servizio di natura pubblica».

La Regione si è impegnata a fornire gratuitamente, a ogni agenzia di pratiche auto che aderirà alla convenzione, l’accesso vigilato al proprio database, costruito, mantenuto e gestito esclusivamente dalle strutture regionali con propri finanziamenti. Infatti, non esiste mercato più rapido e in movimento di quello relativo alle automobili, che ogni anno registra centinaia di migliaia di variazioni al Pubblico registro automobilistico e alla Motorizzazione. La Regione acquisisce tutte queste variazioni sia attraverso sistemi informatici automatizzati, sia con le segnalazioni in autotutela che i contribuenti ogni anno fanno pervenire. Da parte loro le agenzie potranno operare in pieno regime di concorrenza e di mercato, rispettando però i costi massimi applicabili, comprensivi di iva, presenti in convenzione. L’amministrazione regionale, a sua volta, garantirà gratuitamente il proprio supporto per la riscossione del tributo a mezzo PagoPA.

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo