17.4 C
Verona
21 Maggio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bovolone, alle scuole “Cappa” incontro con l’autore del libro “Ero un bullo”

Nell’ambito dei progetti “Il mondo in un libro” e “A scuola di legalità: stop al bullismo e al cyberbullismo”, lunedì 20 marzo sarà presente all’istituto Franco Cappa di Bovolone il giornalista e scrittore Andrea Franzoso. Gli alunni delle classi terze della scuola secondaria, nel corrente anno scolastico, sono stati impegnati nella lettura del libro “Ero un bullo”, accompagnati dagli insegnanti di lettere.

Il racconto biografico di Daniel Zaccaro tocca temi come l’adolescenza, la voglia di rivincita, la crescita, il rispetto delle regole e il valore della scelta e si presta in modo ideale a riflessioni e dibattiti fra alunni e docenti partendo dall’esperienza dei ragazzi e facendo riferimento alle attività di prevenzione contro il bullismo e il cyberbullismo approfondite anche durante la prima e la seconda media.

Daniel, cresciuto nella periferia della città di Milano, alle medie era un bullo, poi si dedica al crimine pensando di guadagnare il rispetto degli altri fino ad arrivare in riformatorio dove conoscerà don Claudio, il cappellano del carcere. Viene affidato alla sua comunità che accoglie i “ragazzi difficili”, lentamente impara a guardare le cose da una nuova prospettiva finché una professoressa di lettere in pensione lo aiuterà a riconsiderare il valore dei libri e dello studio.

L’incontro con la sua storia ha aiutato i ragazzi a comprendere che si può sempre rimediare ai propri errori e, citando la sinossi, a ricordare che “nella vita non esiste un copione già scritto; fino all’ultimo puoi decidere di cambiare il finale”.

Attraverso questi progetti noi docenti puntiamo non solo alla promozione della lettura, perché come dice Gianni Rodari: «Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo», ma anche a formare cittadini responsabili perché siamo convinti che sia «meglio una testa ben fatta che una testa ben piena» come dice il filosofo Michel de Montaigne.

Condividi con:

Articoli Correlati

Maltempo, Soave conta i danni con oltre 170 abitazioni allagate fino al piano terra, una cantina devastata e 11 frane

massimo

San Pietro di Morubio, un morto nel ribaltamento di un’auto

massimo

San Bonifacio e Soave, attenti a finti tecnici di Acque Veronesi

massimo

Ciclismo, Magagnotti (Autozai Contri) secondo tra i giovani in Nations Cup

massimo

Meteo, nuova allerta in tutto il Veneto per forti piogge. “Rossa” nel Basso Veronese

massimo

Sanità, inaugurato l’Ospedale di Comunità all’interno del Sacro Cuore di Negrar

massimo