14.2 C
Verona
3 Marzo 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bovolone, Centro Sportivo Ricreativo Crosare smentisce: «Mai autorizzata la cena “in stile nazifascista”»

Il Centro Sportivo Ricreativo Crosare di Bovolone, associazione culturale, con una nota a firma della presidente Elisa Raffaeli, smentisce in modo categorico di essere coinvolta nell’evento “di stile nazifascista” il cui annuncio è stato denunciato questa mattina dall’Anpi di Legnago e del Basso Veronese. L’associazione culturale afferma che «non ha mai nè autorizzato nè organizzato un tale evento. Tanto vero è che i numeri riportati nel volantino non appartengono a nessuno della direzione e neanche dei volontari. Ci occupiamo di altre tipologie di attività rivolte alla collettività».

Si apre, quindi, un ulteriore caso su quel volantino apparso da qualche giorno a Bovolone, visto che al suo interno si invita i simpatizzanti alla «Prima Festa al Nero di Seppia” e si mette come luogo il “C.S.R. Crosare”».

Nella foto il sindaco di Bovolone, Orfeo Pozzani, ed il volantino che annuncia l’evento

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo