15.2 C
Verona
30 Settembre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bovolone, dedicata una targa a Luigino Massagrandi, fondatore e presidente della Pro Loco

Inaugurata nei giorni scorsi Bovolone la targa in memoria di Luigino Massagrandi, storico presidente della Pro Loco locale, scomparso nel 2018. La pietra su cui è stata posta la targa è depositata dal 1999 a Palazzo Corte Salvi, sede della Pro Loco, scelto come luogo simbolico per onorare la memoria di Massagrandi. Le incisioni poste sulla pietra raffigurano una spirale con le varie fasi della nascita di Bovolone, a partire dai tempi in cui nella zona vi erano soltanto palafitte fino ai giorni nostri.

Alla piccola cerimonia di inaugurazione, a cui il Comune ha dato il patrocinio, erano presenti i rappresentanti della Pro Loco, l’amministrazione con il sindaco uscente Emilietto Mirandola e i famigliari di Massagrandi. Ed è stato proprio il nipote Matteo a scoprire la targa.

«Luigino Massagrandi – ricorda il sindaco Mirandola – nel corso della sua vita ha costantemente dedicato tempo ed energie al servizio di Bovolone, sia sul piano culturale che produttivo. Tra le molte cause per cui si è battuto, ricordiamo che fu proprio lui a spingere perché venissero destinati i fondi per la ristrutturazione della Pieve di San Giovanni Battista».

Massagrandi ha, poi, contribuito a fondare ed ha presieduto dal 1999 al 2005 la Pro Loco di Bovolone.

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo