9.1 C
Verona
3 Dicembre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Bovolone, il punto di primo intervento diventa centro tamponi Covid

La direzione dell’Ulss 9 Scaligera ha comunicato oggi la decisione di attivare nel Punto di primo intervento dell’ospedale di Bovolone un nuovo centro tamponi per la verifica della positività o meno al Covid-19, sospendendo di conseguenza tutte le altre attività.

«Questo centro per i tamponi Covid – informa l’Ulss 9 – andrà ad ampliare e rafforzare la rete territoriale della provincia, sempre più capillare e vicina ai cittadini. Si informa inoltre che, in relazione allo stato di emergenza per l’epidemia di Covid-19, a partire da questo pomeriggio l’attività del Punto di Primo Intervento di Bovolone è sospesa in via del tutto temporanea. Tale misura si rende necessaria per permettere di dislocare il personale assegnato a questo presidio di primo soccorso all’ospedale Mater Salutis di Legnago, strategico per tutto il Distretto 3 – Pianura Veronese in questa delicata fase di recrudescenza della pandemia, dove da lunedì saranno attivati 11 nuovi posti letto per pazienti Covid. Le attività del punto di primo intervento riprenderanno non appena sarà superato lo stato di emergenza».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, lutto nel mondo agricolo e sindacale per la scomparsa di Laura Ferrin

massimo

Rinnovabili, Borchia (Lega): «Pericolo dipendenza tecnologica da Cina, ora creare filiera fotovoltaico in Europa»

massimo

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo

Tragedia nel ciclismo: Davide Rebellin travolto e ucciso da un Tir mentre si allena in bicicletta

massimo