11.8 C
Verona
20 Ottobre 2020
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Bussolengo, all’ospedale anestesisti delle cooperative. Quelli di ruolo dal 2 luglio spostati a Villafranca

«Gli anestesisti dell’Orlandi declassato non saranno dipendenti di ruolo ma assunti tramite cooperativa». A denunciarlo, ieri il consigliere regionale bussolenghese, Andrea Bassi, dopo aver letto la delibera n. 320 del 17 maggio, firmata dal direttore generale dell’Ulss 9, Pietro Girardi, che riguarda appunto «l’approvvigionamento esterno del servizio di anestesia per l’Ospedale di Bussolengo».

«La delibera – spiega Bassi – fa intendere chiaramente a quale decadimento di qualità nei servizi erogati sta andando incontro l’Orlandi. La cosa che più fa rabbia, è che qualcuno tenta ancora di buttare fumo negli occhi ai cittadini parlando di “ospedale salvo” e di “futuro centro di eccellenza”. La verità è scritta nero su bianco: non avremo più anestesisti di ruolo perché quelli di Bussolengo arriveranno da chissà quale cooperativa, da chissà quale esperienza lavorativa maturata in chissà quale area geografica. Non è tutto. Potranno essere utilizzati medici senza alcun limite di età: ritengo che, per servizi che hanno a che fare con il tema dell’emergenza-urgenza, ci vorrebbe altro».

«Nella deliberazione – continua preoccupato il consigliere di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà – si fa presente inoltre la grande difficoltà di reperire anestesisti di ruolo tramite concorso: quindi con quali figure ci troveremo ad avere a che fare qui a Bussolengo? Se non c’è interesse a partecipare ai concorsi che offrono un lavoro ben retribuito e con una serie di diritti garantiti, che medici saranno invece disposti ad accettare il contratto cooperativistico, notoriamente più svantaggioso in tutti i sensi? Purtroppo, anche la storia recente dovrebbe insegnare: tutte le esperienze fatte in questo senso, per altri servizi e in altri presìdi sanitari, sono state quasi tragicomiche. Il tutto a discapito dei cittadini».

«L’altra pessima notizia per Bussolengo – conclude Bassi – la si evince leggendo le premesse della deliberazione. Infatti, cito testualmente, «…la Direzione Medica Ospedaliera di Bussolengo ha richiesto con urgenza di provvedere all’affidamento del servizio di supporto alla gestione delle urgenze-emergenze tramite attività mediche di anestesia al Pronto Soccorso dell’ospedale Orlandi di Bussolengo del Distretto n. 4 Ovest Veronese, considerata la grave carenza di medici anestesisti generalizzata per l’azienda Ulss 9 Scaligera e l’imminente trasferimento previsto per il 2 luglio degli anestesisti presenti nell’ospedale Orlandi di Bussolengo nella nuova sede nel Presidio Ospedaliero di Villafranca». Ora è chiarissimo che il 2 luglio gli anestesisti di ruolo verranno trasferiti a Villafranca perché il Magalini verrà attivato e quindi inizierà il trasferimento di 16 dei 20 reparti attualmente operanti all’Orlandi. Giusto una settimana dopo gli eventuali ballottaggi delle amministrative a Bussolengo previsti per il 24 giugno. A spettiamo che i cittadini votino e poi via con lo smantellamento dell’ospedale: una presa in giro della quale mi auguro la cittadinanza non si dimentichi».

«È su queste solide basi che si vuole fondare il Centro di Eccellenza di cui tanto il sindaco Paola Boscaini e l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto si sono vantati?». È il sarcastico commento finale di Bassi.

Articoli Correlati

Verona, da giovedì il punto tamponi di Borgo Trento aperto a tutti

massimo

Coronavirus, Zaia lancia un piano in 5 fasi. Ma in Veneto Immuni ancora non va

massimo

Verona, al Modus Maria Pilar Perez Aspa in “Racconti di Zafferano”

massimo

L’infermiera-eroe premiata da Mattarella: ha preso il Covid per assistere un’anziana

massimo

Verona, prende a pugni l’ex fidanzato: arrestata

massimo

Verona, arrestato per rapina e minacce “Bibi” Papale

massimo