5 C
Verona
6 Febbraio 2023
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Bussolengo, presentazione del libro sul terrorismo “Chi sparò ad Acca Larenzia”

L’autore Valerio Cutonilli

Domani sera, giovedì 10 gennaio alle 20,30, in Biblioteca Comunale a Bussolengo, verrà presentato il libro ““Chi sparò ad Acca Larenzia” da parte dell’autore Valerio Cutonilli e da Maurizio Lupini, sopravvissuto all’attentato. La serata sarà moderata dal presidente dell’associazione “ControVento Italia”, Simone Brizzi, e dal consigliere comunale Federico Fontana.

Cutonilli, avvocato, è autore di numerose ricerche sui fatti di terrorismo più gravi degli anni di piombo. Ha scritto “Strage all’italiana” (2007), “Acca Larentia quello che non è stato mai detto”(2010), “I segreti di Bologna” ed infine il su citato libro “Chi sparò ad Acca Larentia”. La sera del 7 gennaio 1978 a Roma un commando terroristico apre il fuoco contro cinque ragazzi appena usciti dalla sezione missina di Via Acca Larenzia. Restano uccisi Franco Bigonzetti e Francesco Ciavatta.

I loro amici si salvano per miracolo. Nei disordini di piazza esplosi nelle ore successive viene ferito mortalmente Stefano Recchioni, uno dei giovani accorsi nel luogo dell’agguato per solidarizzare con le vittime. La capitale viene sconvolta da un’ondata di violenza senza precedenti che avrà termine nel marzo successivo con il sequestro di Aldo Moro da parte delle brigate rosse. Dopo 40 anni gli assassini di Bigonzetti, Ciavatta e Recchioni restano senza nome. Ma il mistero del triplice omicidio è più apparente che reale.

Condividi con:

Articoli Correlati

Innovazione, attiva da oggi la App “ViviVeneto” con servizi dalla Sanità al Turismo

massimo

Ulss 9, il nuovo presidente della Conferenza dei sindaci è Luisa Ceni

massimo

Scoperto un lavoratore “in nero” e multe per 80 mila euro dei Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro in 5 attività commerciali

massimo

Legnago, al liceo Cotta la testimonianza sui lager nazifascisti del rodigino Bonomi

massimo

Soave, per il Giorno del Ricordo lo spettacolo “Mili muoi – L’esodo dei miei” di e con Carlo Colombo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco