12.6 C
Verona
24 Ottobre 2020
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Calcio&Finanza, “CereaBanca 1897” nei guai a Carpi e Livorno

Rischia di finire in una frittata l’avventura nel calcio di “CereaBanca 1897”. Mentre a Carpi si è già registrato venerdì 9 ottobre un rimescolamento nel consiglio di amministrazione con, nei fatti, l’esclusione degli uomini della banca dai vertici. A Livorno si rischia addirittura il fallimento: entro le 17 di oggi va versata alla Lega calcio la fidejussione per l’iscrizione della squadra al campionato. Fidejussione che si sarebbe impegnata a garantire CereaBanca 1897, ma che a ieri sera in Lega non era ancora arrivata. Tanto che oggi tutti i siti di calcio, a partire da quello di Sky Sport, parlano già di «Livorno a un passo dal fallimento».

Intanto, un’assemblea infuocata del Carpi FC ha visto venerdì 9 ottobre il confronto finale tra soci, divisi in due fazioni: una carpigiana e l’altra veronese. Intorno al tavolo della sala riunioni di Ncs Company si sono trovati il presidente Morelli, i “padroni di casa” Marcello Fantuzzi e Matteo Mantovani di Ncs, la Vft di Federico Marcellusi, la Dm Legno di Simone Marocchio e la Campoleone Holding di Vincenzo Mastropaolo. Convitato di pietra, “CereaBanca 1897”, l’istituto di credito che ha guidato la cordata veronese, a settembre, nell’acquisto del Carpi. Ne è uscito un ribaltone che porta Mantovani di Ncs sullo scranno presidenziale e all’allontanamento di tutte le figure dirigenziali legate a Cerea Banca, con Morelli che mantiene comunque le quote societarie.

Articoli Correlati

Legnago, presentata la stagione del Teatro Salieri

massimo

Pastrengo, si fingono bancari e svuotano il contro di un cittadino: arrestati

massimo

Verona, due bar sanzionati per non rispetto delle norme anti Covid

massimo

Nogara, sequestrato quasi mezzo chilo di marijauana dalle Fiamme Gialle

massimo

Covid, tamponi veloci anche a Malcesine e Marzana

massimo

Trasporto pubblico, Atv rafforza il servizio con 26 nuove corse

massimo