27.5 C
Verona
16 Luglio 2024
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Caldiero, drive-in tamponi Covid gratuito per gli alunni delle scuole alle Terme di Giunone

Da oggi, venerdì 28 gennaio dalle ore 19 alle 21,30 sarà possibile per alunni e studenti delle scuole di Caldiero, fare gratuitamente i tamponi per contatto scolastico o quarantena al Drive-in allestito appositamente nel parcheggio nord delle Terme di Giunone.

Da settimane il sindaco Marcello Lovato evidenziava il disagio di famiglie e scuole per le difficoltà nel fare quei tamponi che permettono il rientro in classe dei soggetti negativi. «Ringrazio il direttore del Distretto sanitario, Maria Beatrice Gazzola, e il direttore generale dell’Ulss 9, Pietro Girardi, per averci dato la possibilità di rispondere alle richieste dei genitori e quindi di allestire un punto tamponi riservato ai contatti scolastici. Da alcune settimane ci eravamo resi disponibili ad aiutare l’Ulss e ora, facendoci carico come Comune delle spese infermieristiche, diamo la possibilità ai genitori di avere un punto tamponi vicino casa e con orari accessibili per chi lavora».

A Caldiero si rinnova quindi l’esperienza dello scorso anno del “Drive-in tamponi” grazie alla sinergia con l’azienda Terme che mette a disposizione gli spazi e con il supporto organizzativo dei volontari e del personale infermieristico della Croce Azzurra che concretamente gestisce i tamponi ed il loro tracciamento.

Dalla prossima settimana sarà inoltre possibile a tutti e a pagamento ma con precedenza per i caldieresi, fare i tamponi il lunedì, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 16,30 alle ore 22. I residenti di Caldiero potranno fare i tamponi ad un prezzo agevolato a seguito degli accordi intercorsi tra l’associazione di pubblica assistenza che gestisce il servizio ed il Comune. Sarà sempre possibile per alunni e studenti delle scuole del paese con impegnativa del medico o con nota del SISP fare i tamponi gratuitamente.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo