13.8 C
Verona
23 Maggio 2024
Economia In evidenza ultimaora

Caro energia e inflazione, Arena (Confcommercio): «Un salasso per imprese e famiglie»

«Caro energia e boom dell’inflazione rappresentano un vero e proprio shock di inizio anno per famiglie e imprese, ancora alle prese con le misure legate all’emergenza sanitaria: in queste condizioni, è difficile essere ottimisti».

È il commento di Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona a proposito dell’attuale situazione dell’economia e del terziario di mercato. «Se sul mercato continueranno le tensioni sul gas viste a gennaio, si rischia un salasso di varie decine di miliardi in più solo per far fronte alle bollette energetiche, con conseguente diminuzione della capacità di spesa dei nuclei familiari. Le misure di compensazione fin qui messe in campo dal Governo non bastano – spiega Arena -. Si parla di ripresa e di crescita record del Pil ma i consumi, come rilevato dall’Ufficio Studi di Confcommercio, sono ancora sotto del 7,7% rispetto al pre-pandemia, ovvero il 2019».

«Per il caro energia – fa presente il direttore generale di Confcommercio Verona Nicola Dal Dosso – la riduzione degli oneri di sistema per il primo trimestre 2022 rappresenta un piccolo passo avanti, ma resta l’urgenza di un piano di azione strutturale comprensivo, tra l’altro, della riforma dell’impianto della bolletta elettrica e della riduzione della dipendenza dalle forniture estere. Inoltre, servono misure per compensare gli impatti negativi dell’aumento dei prezzi dei carburanti sulla filiera del trasporto e della logistica. Ed è urgente un provvedimento di estensione delle moratorie fiscali e creditizie».

Le misure contenute nel nuovo decreto sostegni, tra cui circa un miliardo di euro per le imprese più colpite dalla nuova fase della pandemia, soprattutto quelle del terziario di mercato, vengono definite insufficienti da Confcommercio Verona.

«E il mancato accoglimento della richiesta di un nuovo ciclo di cassa Covid – conclude Dal Dosso – è un grave errore che penalizza ulteriormente le attività imprenditoriali del terziario di mercato che in questi due anni sono state di gran lunga le più penalizzate dagli effetti della pandemia».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo