17.4 C
Verona
21 Maggio 2024
Economia In evidenza ultimaora

Caso Cattolica, la Fisac Cgil: «Si reso pubblico l’accordo quadro con Generali per poterlo valutare»

La discussione sull’ingresso di Assicurazioni Generali nell’azionariato del Gruppo Cattolica Assicurazioni investe la città di Verona e travalica la mera questione aziendale. La Fisac Cgil di Verona ritiene siano necessarie chiarezza e garanzie sulla natura e sulle prospettive

dell’operazione. La trasformazione in Società per azioni, indispensabile nel caso non si riesca ad effettuare l’aumento di capitale per altre vie, non dovrà in alcun modo determinare pregiudizio per i livelli occupazionali e gli aspetti professionali delle lavoratrici e dei lavoratori di Cattolica, né ora né in futuro. Cattolica vanta una storica e radicata presenza sul territorio scaligero che deve essere mantenuta.

Le precedenti esperienze vissute da Verona devono far riflettere: basti pensare a come il gruppo Unicredit, quando avvenne l’acquisizione Cariverona, abbia impoverito la città trasferendo i centri decisionali e cedendo rami di azienda a soggetti terzi; l’operazione Banco Popolare-BPM sta manifestando analoghe dinamiche.

Il presidente Bedoni ha più volte fatto riferimento ad un “accordo quadro” tra Cattolica e Generali che definisce l’impatto dell’operazione sulla Compagnia e pertanto sul territorio. Chiediamo che tale accordo venga reso pubblico affinché le organizzazioni sindacali possano valutare su elementi oggettivi le prospettive dell’operazione.

Condividi con:

Articoli Correlati

San Pietro di Morubio, un morto nel ribaltamento di un’auto

massimo

San Bonifacio e Soave, attenti a finti tecnici di Acque Veronesi

massimo

Ciclismo, Magagnotti (Autozai Contri) secondo tra i giovani in Nations Cup

massimo

Meteo, nuova allerta in tutto il Veneto per forti piogge. “Rossa” nel Basso Veronese

massimo

Sanità, inaugurato l’Ospedale di Comunità all’interno del Sacro Cuore di Negrar

massimo

Ciclismo, Remelli (Autozai Contri) secondo nel Novarese

massimo