17.5 C
Verona
24 Settembre 2020
Cronaca In evidenza ultimaora

Caso Cattolica, l’udienza in Tribunale a Venezia sulla sospensiva chiesta dai soci dissenzienti fissata al 17 agosto

È stata fissata per il 17 agosto l’udienza in Tribunale a Venezia della sezione specializzata in materia di impresa per discutere della richiesta di sospensiva della delibera di aumento di capitale adottata dall’assemblea di Cattolica lo scorso 27 giugno, richiesta presentata da alcuni soci contrari all’accordo che dovrebbe portare all’ingresso delle Generali nel capitale della compagnia veronese.

Lo fanno sapere i soci dissenzienti, che fanno riferimento alla rete di associazioni ”Casa Cattolica” e a cui si è unita anche la Curia di Verona, hanno chiesto al Tribunale, in via cautelare, di sospendere la delibera sull’aumento da 500 milioni e, in via principale, di dichiarare nulla o comunque annullare e dichiarare invalida la delibera stessa. Grazie alla delibera, che prevede la limitazione del diritto di opzione riservato ai soci, Generali potrà sottoscrivere, come previsto negli accordi comunicati a ridosso dell’assemblea del 27 giugno, un aumento riservato da 300 milioni di euro, che le attribuirà il 24,4% del capitale della compagnia veronese.

Generali ha però subordinato il suo ingresso alla trasformazione in spa di Cattolica, che verrà messa al voto dei soci il prossimo 31 luglio.

Articoli Correlati

Albaredo d’Adige, incendio alla casa di riposo

massimo

Occupazione, i sindacati chiedono a Zaia un patto per il lavoro

massimo

Vendemmia, oltre 50 italiani assunti grazie ad Agribi

massimo

Mozzecane, il Talent Music Summer chiude la stagione a Villa Cavriani

massimo

Rally, presentato il 38. Due Valli che si correrà il 24 ottobre

massimo

Cerea, travolto dopo essere uscito dalla sua auto incidentata: è grave

massimo