13.8 C
Verona
26 Ottobre 2020
Economia In evidenza ultimaora

Caso Cattolica, ricevuti dal sindaco Sboarina i coordinatori dei soci contrari al patto con Generali

I coordinatori di Casa Cattolica dal sindaco Sboarina per «esprimere la loro assoluta contrarietà alla svendita in corso di Cattolica Assicurazioni a Generali Spa». Dopo la richiesta di intervento al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, con l’incontro di tre giorni fa con l’assessore regionale allo sviluppo Economico, Roberto Marcato, e dopo l’incontro di due giorni fa con il vicequestore di Verona, Guglielmo Toscano, la delegazione, composta da Germano Zanini, coordinatore di Casa Cattolica, Maurizio Zumerle, presidente di Apaca, e Michele Giangrande candidato della Lista 2 al consiglio di amministrazione di Cattolica, è stata ricevuta ieri a Palazzo Barbieri, dal sindaco Federico Sboarina.

Per i coordinatori di Casa Cattolica, «la trasformazione della società cooperativa veronese in società per azioni e la conseguente svendita al Gruppo di Trieste, cancellerà l’ultimo baluardo finanziario veneto rimasto penalizzando e impoverendo pesantemente il tessuto socio-economico scaligero», ha detto Zanini durante la lunga audizione, durata un’ora e mezza, nella quale sono stati analizzati i rischi e gli scenari negativi che si presenteranno per la città dopo il voto dell’assemblea straordinaria del prossimo 31 luglio con la trasformazione della società cooperativa in Spa.

In particolare, è stato ricordato al sindaco «il serio rischio di perdita di posti di lavoro (circa 1800 dipendenti) con il trasferimento nelle sedi di Milano, Mogliano Veneto e Trieste e il futuro di 1400 agenzie che perderanno la radicalità e la presenza attiva sul territorio in quanto inglobate dal colosso assicurativo come già successo con Toro Assicurazioni, Lloyd Italico e INA/Assitalia».

Al sindaco Sboarina è stato spiegato come ci siano già sul tavolo delle alternative al matrimonio con Generali, come ad esempio «l’interesse manifestato a mezzo stampa qualche giorno fa da Vittoria Assicurazioni che renderebbe la partnership seria, credibile e con rapporto equilibrato tra le due compagnie assicurative».

Articoli Correlati

Calcio Serie C, pareggio da classifica per il Legnago a Gubbio

massimo

Calcio Serie C, tutti negativi al secondo tampone i giocatori del Legnago

massimo

Il Rally Due Valli al finlandese Huttunen. Secondo Scandola

massimo

Rally Due Valli, il trofeo di zona dominato da siciliano Nucita

massimo

Calcio Serie C, due positivi nel Legnago la gara alle 20,30

massimo

Legnago, presentata la stagione del Teatro Salieri

massimo