29.4 C
Verona
16 Agosto 2022
Economia In evidenza ultimaora

Catullo, Bertucco (Sinistra): «Tutto previsto, ma così rimaniamo un satellite di Venezia»

«Alla fine è andata come avevamo previsto. I soci pubblici sciolgono Aerogest e rimane Save come socio privato. Dopo continui interventi della Lega e del consigliere Valdegamberi (Lista Zaia) sulla necessità di “cacciare” Save dall’aeroporto».

È il commento di Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune sulla vicenda dell’aumento di capitale per il Catullo. «Il presidente della Provincia di Verona, Scalzotto (Lega), il presidente della Provincia di Trento, Fugatti (Lega), il sindaco di Verona, Sboarina, hanno deciso assieme agli altri soci pubblici di sottoscrivere l’aumento di capitale sociale, di sciogliere la società Aerogest che doveva già essere chiusa da tempo in base alla Legge “Madia” e di fregarsene assolutamente delle richieste dei leghisti nostrani che per mesi hanno ululato alla luna chiedendo di cacciare Save e dimenticando che in una Spa se l’azionista non vende non si caccia nessuno – sottolinea Bertucco -. Quello che manca ancora una volta è la visione del futuro del Catullo: occorre chiarire i rapporti con Save, il socio privato che la politica di centrodestra si era tirata in casa per evitare il default. Era chiaro fin dall’inizio, ma lo è con ancora più nella drammaticità in questo momento, che Save non lavora per Verona, ma per Venezia, rispetto alla quale lo scalo scaligero si configura come un satellite».

Condividi con:

Articoli Correlati

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo

Politiche 2022, il Pd candida come capolista alla Camera l’uscente Alessia Rotta

massimo

Politiche 2022, oggi le “Parlamentarie” 5 Stelle sui candidati: esclusa la veronese Businarolo

massimo

Verona, al “Mura Festival” appuntamento con le degustazioni di Slow Food

massimo

Ciclismo, Biondani (Autozai Petrucci Contri) quarto a Ceneda di Vittorio Veneto

massimo