8.1 C
Verona
1 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Centro profughi a San Zeno, la Lega Nord chiede al Comune di opporsi all’apertura

Tosato Paolo

«Il sindaco Tosi si è detto «perplesso» sulla scelta del Prefetto di ospitare dei “profughi” in un ufficio di via Pontida a San Zeno. Noi non siamo perplessi. Siamo assolutamente contrari».  Va giù duro il segretario cittadino Lega Nord di Verona, Paolo Tosato, sulla scelta della Prefettura di aprire un centro di accoglienza straordinario per richiedenti asilo in una palazzina di San Zeno. «Ci chiediamo come si possa utilizzare un edificio classificato a servizi per destinazioni “residenziali” come Cas per profughi – dice Tosato -. È stato autorizzato il cambio di destinazione d’uso dell’edificio? Sono stati autorizzati interventi edilizi per l’adattamento delle stanze? Ne dubitiamo. Dubitiamo, inoltre, che l’immobile possegga gli adeguati requisiti igienico sanitari. Chiediamo al Comune di effettuare un controllo e di ostacolare, con i mezzi a propria disposizione, questa ennesima forzatura. Comprendiamo le difficoltà della Prefettura nel gestire le folli politiche del Governo sull’immigrazione ma i Comuni non possono rendersi complici di questa follia».

Condividi con:

Articoli Correlati

Processo Pfas, studio professoressa Facchin coerente col reato di disastro ambientale

massimo

Verona, “Rossi Moto” nuova concessionaria ufficiale Suzuki per il Veronese

massimo

Calcio Serie D, il Legnago Salus offre il bus ai tifosi per la trasferta ad Adria

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Negrar, a Villa Albertini lo spettacolo dedicato ad Arpad Weisz calciatore e allenatore morto ad Auschwitz

massimo

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo