17.4 C
Verona
27 Maggio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Cerea, appello dalla Comunità Emmaus di Aselogna: «Non possiamo lavorare, aiutateci ad assistere le 16 persone ospitate»

La Comunità Emmaus di Aselogna sta vivendo, come tutti i cittadini, un momento particolarmente difficile e lancia quindi un appello per ricevere aiuti per sostenere la sua attività di accoglienza a persone in difficoltà.

«Emmaus Aselogna, come tutte le 18 realtà Emmaus Italiane, e come il resto delle realtà Emmaus presenti in circa 40 Paesi del mondo al nord come al sud del pianeta, hanno come uno dei pilastri fondamentali della loro esistenza quello di autosostenersi attraverso il lavoro. Oggi abbiamo un grosso problema: per le note vicende del corona virus le nostre attività sono completamente chiuse. Già da parecchi giorni il camion non esce per effettuare i ritiri del materiale e i nostri mercatini sono chiusi: le prospettive non sono certamente buone – fanno sapere dalla Comunità -. Ad Aselogna sono 16 le persone che vivono in comunità con dei costi fissi. Per questa ragione facciamo appello a tutti gli amici, ai cittadini, per chieder loro di sostenerci in questo momento di difficoltà con donazioni in denaro per poter continuare l’accoglienza e la solidarietà, permettendoci così di uscire dall’emergenza e di ripartire nel momento in cui questa sarà terminata.  Si può contribuire facendo una donazione sul conto corrente bancario intestato a COMUNITA’ EMMAUS ASELOGNA IT97U0848159400000000411012 Causale: Contributo per la solidarietà-Coronavirus.  (Le erogazioni liberali potranno essere detraibili dalla dichiarazione dei redditi nelle percentuali consentite dalla legge).

Oppure destinando il 5X1000, se non ci sono già altre scelte, alla COMUNITÀ EMMAUS ASELOGNA  91021760235.

«In quest’ultimo caso potremmo percepire il contributo del 2020 solo fra due anni, ma sarà un grande sostegno per la nostra Comunità», dicono da Emmaus ringraziando quanti offriranno il loro sostegno.

Condividi con:

Articoli Correlati

Peschiera del Garda, due morti in uno scontro tra due Tir ed un’auto sulla Serenissima

massimo

Verona, colloqui con il team del Centro antifumo dell’ospedale di Negrar al Centro diagnostico di via San Marco

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Mezzane di Sotto, l’impoverimento della biodiversità porta ad un calo di aziende agricole

massimo

VeronaFiere, inaugurata l’ottava edizione di Vapitaly, rassegna internazionale della sigaretta elettronica

massimo

Verona, maxi controllo della Polizia Locale sugli autobus Atv: in più di 100 senza biglietto

massimo