30.1 C
Verona
20 Giugno 2024
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Cerea, Franzoni dà il via alla campagna elettorale

franzonim2017

Domani, giovedì 13 aprile, alle 18, al Bar Caffetteria “La Piazzetta” in Piazza Matteotti a Cerea, il candidato sindaco del centrodestra Marco Franzoni annuncerà l’accordo raggiunto con i gruppi che hanno condiviso il nuovo percorso politico amministrativo e presenterà la sua lista. Un’ufficializzazione della candidatura che arriva dopo settimane di scontri all’interno di quella che era nata, a gennaio, come coalizione unitaria del centrodestra. Spaccatasi, poi, dopo la decisione dell’attuale sindaco Paolo Marconcini di firmare la lettera dell’onorevole Alberto Giorgetti, assieme ad una quarantina di altri esponente di quest’ala di Forza Italia. Un documento indirizzato a Berlusconi contro la candidatura a sindaco di Verona da parte del centrodestra e della Lega Nord di Federico Sboarina. Con Giorgetti che oggi starebbe trattando un accordo elettorale con il “Fare!” di Flavio Tosi. Immediata, allora, a Cerea, la reazione del Carroccio locale che dichiarò incompatibile alla coalizione Marconcini, con Franzoni che “sciolse” l’accordo. Detto questo, domani sarà importante capire chi siederà a fianco di Franzoni. Se, infatti, la Lega Nord e la civica “Bene Comune” di Stefano Brendaglia sono ancora sicuri sostenitori di Franzoni, lo stesso non vale per Forza Italia, o almeno per una sua parte. Di sicuro, a quel tavolo Marconcini non ci sarà.

Condividi con:

Articoli Correlati

San Bonifacio, Soave fa appello all’unità del centrodestra per il ballottaggio contro Verona

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Villafranca, 75enne ucciso con un colpo di pistola durante una lite tra giostrai

massimo

Verona, presidio della Cgil sanità: «Subito le assunzioni di operatori sociosanitari e infermieri»

massimo

San Pietro in Cariano, finisce fuoristrada con l’auto: grave 70enne

massimo

Soave, il sindaco Pressi sui ristori per i danni del maltempo: «Preoccupato dal silenzio del Governo»

massimo