6.3 C
Verona
29 Novembre 2020
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Cerea, Giorgia Meloni all’Area Exp con l’avvocato Maria Cristina Sandrin ovvero la “Siora Gina”

L’avvocato Anna Maria Sandrin (a sinistra) con Giorgia Meloni

La leader di Fratelli di Italia, Giorgia Meloni, sarà a Cerea venerdì 26 luglio alle 19,30, accompagnata dall’avvocato Maria Cristina Sandrin, nota in tv dove da anni veste i panni della “Siora Gina” per denunciare il malgoverno. Al centro dell’incontro l’ascolto e l’analisi delle problematiche che attraversano il territorio della Bassa Veronese, a partire dall’agricoltura.

«Cerea per decenni è stato un territorio ricco dal punto di vista agricolo, basti pensare che rientra nell’area di produzione del riso Nano Vialone veronese. E qui nella Bassa veronese l’agricoltura da tempo non vive un periodo florido, con una crisi che tocca anche gli allevamenti di bestiame dove il 90% delle stalle ha chiuso – sottolinea Sandrin che alle ultime Politiche era candidata con Fratelli d’Italia -. Come se non bastasse i prezzi dei prodotti coltivati lievitano nel passaggio dal produttore al banco del supermercato. A questo si aggiunge il problema dettato dall’etichettatura che come denuncia Azione Rurale non è trasparente e i prodotti locali, quando ce ne sono sono messi sullo stesso piano di quelli Ogm che seppure la coltivazione è vietata in Italia vengono tranquillamente commercializzati. Per assurdo gli agricoltori Italiani e quindi della Bassa sono costretti a seminare Ogm free con una spesa che è quantificabile in 700 euro in più rispetto alla semina che porta alla produzione di prodotti biotecnologici».

Come difendersi? O meglio perché all’estero vengono coltivati e in Italia è proibito ma ne è consentita l’importazione? E soprattutto perché su di un sacco di mangime è obbligatorio specificare che nel preparato ci sono sostanze Ogm e invece sull’etichettatura di prodotti per il consumo umano no? Di fatto i prodotti Ogm vengono tranquillamente prodotti all’estero e altrettanto tranquillamente importati e commercializzati in Italia a discapito di quanto invece viene prodotto e coltivato sul suolo nazionale. L’avvocato Maria Cristina Sandrin si schiera dalla parte degli agricoltori e si dice pronta a portare questo problema all’attenzione del Governo e a far si che la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, lo faccia proprio.

Articoli Correlati

Calcio Serie C: pari del Legnago in casa della Sambenedettese

massimo

Legnago, i tamponi confermano: nessun positivo alla casa di riposo

massimo

Bovolone, ordinanza del sindaco riapre il mercato settimanale

massimo

Verona, nuovo impianto di illuminazione a Led per il palasport Agsm Forum

massimo

Legnago, domani l’accensione dell’albero di Natale in piazza Garibaldi

massimo

Misure antiCovid, Zaia annuncia la riapertura al sabato dei negozi di medie e grandi dimensioni

massimo