10.2 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Cerea, i Partigiani del Basso Veronese: «Grave che le istituzioni assecondino epigoni di chi portò sfacelo e disonore in Italia e nel mondo»

L’Area Exp di Cerea

L’Associazione nazionale Partigiani, sezione Legnago e Basso Veronese, esprime preoccupazione per la concessione di spazio pubblico da parte del Comune di Cerea a un convegno di gruppi neonazisti provenienti da tutta Europa. «È grave che le istituzioni assecondino epigoni di chi portò sfacelo e disonore in Italia e nel mondo. L’ANPI esprime solidarietà a quei cittadini ceretani che si sono sentiti offesi da tale evento – dice un comunicato della sezione Anpi sul raduno di naziskin avvenuto il 20 aprile all’Area Exp di Cerea -. Difficile credere alla buona fede da parte dell’amministrazione comunale proprio dalle spiegazioni che fornisce a sua giustificazione. Infatti, ha sostenuto il sindaco che erano ragazzi bene educati, che non hanno fatto danni, e poi i commercianti del centro sono stati soddisfatti. Niente sul fatto che si trattasse di gruppi nazisti e fascisti. Ad una ricerca solo superficiale risulta che uno dei gruppi partecipanti al convegno di Cerea abbia procedimenti penali in corso e che in precedenti processi sia stato assolto per prescrizione. Non una parola del sindaco su questo, ma la sua dichiarazione di agire nei limiti della Costituzione e per la libertà di espressione. Non importa se i suoi beneficiati sono seguaci di ideologie nefaste che hanno sempre tolto libertà ad altri».

Condividi con:

Articoli Correlati

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo