19.5 C
Verona
25 Settembre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Cerea, messa e canti alpini per accogliere la Reliquia del Beato Don Gnocchi che sarà in esposizione permanente nella chiesa parrocchiale

Cerea accoglie la Reliquia del Beato Don Carlo Gnocchi che darà vita ad un’esposizione permanente all’interno della chiesa parrocchiale. L’inaugurazione della teca espositiva della Reliquia del Beato, sarà preceduta sabato 7 dicembre alle 20,30, sempre nella chiesa parrocchiale, dal concerto del “Coro Alpino Orobica” (uno dei cinque cori nazionali delle Truppe Alpine) presentato da monsignor Bruno Fasani, prefetto della Biblioteca Capitolare di Verona. Il coro si esibirà in canti tradizionali della Brigata Alpina Orobica, un percorso musicale lungo oltre 40 anni, dalla Lombardia all’Alto Adige.

Il “Coro Alpino Orobica” animerà anche la santa messa della domenica alle 11, che renderà il doveroso omaggio della comunità ceretana al Beato Don Carlo Gnocchi; cappellano militare degli alpini durante la Seconda guerra mondiale, e che al termine del conflitto si dedicò dapprima all’assistenza di bambini orfani di guerra, e poi a bambini malati o poveri.

«La Chiesa cattolica ha Beatificato Carlo Gnocchi nel 2009, e a dieci anni da quell’importante giorno la Città di Cerea ricorda in maniera significativa una delle figure più importanti non solo per gli Alpini, ma per i cattolici e gli italiani», sottolinea il consigliere del Gruppo Alpini Cerea, Romeo Maggioni.

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Buttapietra, due operai cadono dall’alto in un cantiere: sono gravi

massimo

San Bonifacio, bimbo di 7 anni investito in piazza Costituzione

massimo

Veronafiere lancia la nuova manifestazione “Fieragricola Tech”, dedicata all’innovazione in agricoltura

massimo

Velo Veronese, uomo di 73 anni investito da un trattore: è grave

massimo

Bovolone, donato dal Comune all’ospedale S. Biagio un ecografo

massimo

Legnago, nuovo caso umano di West Nile Disease scoperto il 16 settembre

massimo