24.2 C
Verona
28 Maggio 2022
Basso Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Cerea, secondo incontro dei “Percorsi Psicologici” su “Covid: tra voglia di ripartire e difficoltà personali”

L’estate ceretana sarà all’insegna dell’attenzione alle tematiche sociali. Ogni martedì di luglio, nel parco della biblioteca “Bruno Bresciani”, avranno luogo i “Percorsi Psicologici”: una serie di incontri, tenuti dall’omonimo gruppo capitanato da Diego Petolla e da pedagogiste, psicologhe e psicoterapeute e già attivo dal 2014, avrà come focus tematiche che, soprattutto negli ultimi mesi, sono sempre più sentite.

Il primo incontro, che si è tenuto il 6 luglio, era intitolato “Mamma, sono indietro!” e ha trattato i Disturbi Specifici dell’Apprendimento nei bambini con la pedagogista Anna Filippi. A questo incontro seguiranno martedì 13 luglio “Covid: tra voglia di ripartire e difficoltà personali” con l’intervento della psicologa e psicoterapeuta Federica Merlini; il 20 luglio “Da bruco a farfalla: riconoscere il proprio valore per accrescere l’autostima” ad opera della psicologa Linda Signorini; e a chiudere la rassegna il 27 luglio “Sono solo? Psicologia e gestione della solitudine” con la psicologa Fatima Tarollo. Ogni incontro avrà inizio alle 21 e sarà gratuito.

«Toccheremo le sfaccettature dell’anima con tatto, delicatezza e grande professionalità, con la possibilità di aprire poi un confronto-scambio. L’augurio è quello di poter essere di aiuto e supporto a tanti nostri concittadini», spiega l’assessore con delega ai servizi sociali, Cristina Morandi. Per proseguire lungo questo percorso, a partire da settembre l’amministrazione comunale proporrà “È nata una mamma”, in collaborazione con l’Associazione Il Melograno di Verona: incontri all’aria aperta dedicati alle neomamme con il supporto di un’ostetrica.

«Dopo la nascita del primo figlio, la neomamma sente molto spesso l’esigenza di un sostegno pratico e psicologico al rientro a casa. La sensazione diffusa è il sentirsi isolata, il ritrovarsi sola in un momento delicato come il dopo parto. Questi incontri rappresentano un modo per uscire di casa e confrontarsi con un’esperta e altre mamme che stanno vivendo le stesse emozioni» spiega Morandi. (L.P.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Sanità Veronese, esami solo se paghi andando in privato. La mia testimonianza

massimo

Meteo, da domani allerta per possibili forti temporali e grandinate

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, bilancio dei 5 anni di gestione dell’Area Exp del presidente Ongaro: «Dal 2017 oltre 27 mila visitatori»

massimo

Lavoro, primo congresso della Uiltec di Verona e Vicenza oggi a Garda

massimo

Caprino Veronese, sabato la “Festa del Baseball” organizzata della medie “Gaiter” sul tema della disabilità

massimo