31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese In evidenza Manifestazioni Manifestazioni

Cerea, torna “ViniVeri” all’Area Exp e lancia l’ “etichetta trasparente”

viniveri

“ViniVeri”, l’altro “Vinitaly” è pronto al via a Cerea. Si terrà dal 20 al 22 marzo, all’Area Exp di Cerea “ViniVeri 2015-Vini secondo Natura”, salone di degustazione di vini e prodotti alimentari ottenuti da processi naturali, organizzata dal Consorzio Viniveri, e giunto alla dodicesima edizione.

Quest’anno il tema dell’edizione è “Verso un’etichetta trasparente”, argomento molto sentito dai consumatori e da anni diventato cavallo di battaglia del Consorzio ViniVeri. Se ne discuterà nell’incontro internazionale che si terrà venerdì 20, alle 18, improntato sulla necessità di riportare in etichetta l’elenco degli ingredienti presenti nella bottiglia di vino, oggi unico prodotto alimentare in cui vige la deroga all’obbligo di scrivere tutti gli elementi contenuti.

In fiera, il vino di oltre 100 vignaioli provenienti da ogni angolo d’Italia e da altri Paesi europei, tra cui la Georgia, ed uniti da una filosofia produttiva che parte dal non utilizzo della chimica di sintesi in vigna e di addizionanti e stabilizzazioni forzate in cantina.

Come lo scorso anno, ospite della rassegna sarà Emmanuel Giboulot, il viticoltore francese che segue il metodo biodinamico, divenuto un simbolo per la sua opposizione all’uso di pesticidi nella sua vigna e per questo processato a dicembre dello scorso anno e poi definitivamente assolto.

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo