20.3 C
Verona
23 Maggio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Cerea, tutti alla Comunità Emmaus di Aselogna che festeggia 7 anni d’attività

Sabato 18 e domenica 19 settembre la Comunità Emmaus di Aselogna celebra i suoi sette anni d’attività con una festa a cui è invitata tutta la cittadinanza. Attualmente sono 18 le persone accolte nella Comunità che si occupa di offrire una casa, un lavoro e un sostegno a persone in difficoltà affinché possano riprendere in mano in modo responsabile la propria vita. Sono seguiti dai responsabili Henk e Giuliano e dai 30 volontari che offrono il loro apporto alla Comunità. In questi sette anni sono state oltre quaranta le persone che hanno trovato ad Aselogna un porto dove ricostruire la loro vita.

«È la solidarietà di tante persone che ha permesso in questi primi anni di attività di accogliere oltre quaranta ospiti e di sostenere anche altre realtà come l’Anderlini, la San Vincenzo, la Caritas, i terremotati, una comunità africana del Benin, l’Emmaus Catanzaro, l’Emmaus Bosnia, l’Emmaus India – spiega Luigino De Guidi, presidente di Emmaus Aselogna -. Il pane lo si guadagna recuperando tutto ciò che viene buttato via dalla nostra società di consumo e di spreco. A tutto si cerca di ridare valore e per questo è nato il nostro mercatino dell’usato che sarà aperto a tutti durante i due giorni di festa con una vendita straordinaria».

Per info: 044235386 e emmausaselogna1@gmail.com.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo