29.3 C
Verona
13 Agosto 2022
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, Dal Cappello (Autozai Petrucci Contri) secondo in Abruzzo

È mancata solo la vittoria nel fine settimana del Team Autozai Petrucci Contri, che chiude il doppio impegno domenicale portando tre atleti nella top ten e conquistando un altro podio di assoluto valore con un brillante Omar Dal Cappello (secondo), protagonista insieme a Sergio Giaffreda (quinto) del 2° Trofeo Comune Sant’Egidio alla Vibrata – 2° Memorial Donnino – 1° Memorial Marino Marcozzi.
La corsa, organizzata dall’ASD Ciclismo G.S. GULP POOL Val Vibrata e valida per il titolo di campione regionale abruzzese, si è sviluppata su un circuito di 10,8 km da ripetere 9 volte. A scremare il gruppo dei 127 atleti al via (59 quelli che hanno tagliato il traguardo finale) è stata la breve ma insidiosa ascesa di Ancarano, con punte massime al 9%. Gara ben controllata dai portacolori del Team, che si presentano sul rettilineo finale con Dal Cappello, Giaffreda e Riccardo Biondani (undicesimo) a giocarsi il tutto per tutto nella volata a ranghi compatti. Lo spunto vincente, come tre settimane fa a Tortoreto, è del romagnolo Luca Maccaferri, che chiude in 2h33’00 alla media di 39,137 km/h.
Note positive anche da Roncadelle di Ormelle, nel trevigiano, dov’era in programma il Gp Rinascita, giunto quest’anno alla sua 60^ edizione. Gara per ruote veloci (44, 741 km/h la media) in cui è ancora una volta la Borgo Molino Vigna Fiorita a fare la voce grossa, con Alessio Delle Vedove che vince in volata davanti a Leonardo Spagnol (Industrial Forniture Moro 3Cieffe) e al compagno di squadra Vladimir Milosevic. Ottavo Pietro Biondani.
«Innanzitutto complimenti ai ragazzi per l’ottimo fine settimana – esordisce il tecnico Emiliano Donadello -. La sensazione è quella di una squadra in grande crescita e a testimoniarlo sono i piazzamenti delle ultime gare. In Abruzzo affrontavamo un circuito che non concedeva alibi, molto impegnativo e con 1500 metri di dislivello a fare una notevole selezione. Abbiamo corso molto bene, da squadra vera, sempre in testa al gruppo, e questo è un bel segnale di maturità. Resta un po’ di rammarico per aver solo sfiorato la vittoria, purtroppo sono mancate l’esperienza e soprattutto quel pizzico di malizia necessarie per fare bottino pieno. Al di là del risultato, personalmente sono comunque molto soddisfatto e fiducioso per il prosieguo della stagione. Ci stiamo prendendo le misure, il morale è alto, i ragazzi sono in crescita e stanno acquisendo una diversa consapevolezza, come conferma anche l’ottavo posto di Pietro Biondani a Roncadelle»

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo