9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, domani i ragazzi dell’Autozai Petrucci Contri in gara alla prima del Gran Premio Vittà di Tezze

I ragazzi del Team Autozai Petrucci Contri domani, domenica 18 aprile, al via del Gran Premio Città di Tezze sul Brenta. Archiviato un fine settimana intenso e ricco di soddisfazioni, con il quarto posto di Samuele Disconzi al 10° Giro di Primavera-1° Memorial Paolo Sant e l’ottavo di Francesco Lonardi al 21° GP Salumificio Pavoncelli, è già tempo di affrontare una nuova sfida, inedita e proprio per questo ancora più stimolante.

Il prossimo appuntamento di un calendario ancora in via di definizione sarà infatti il Gran Premio Città di Tezze sul Brenta (VI), una novità assoluta per la categoria Juniores, che si correrà su un circuito completamente pianeggiante, con la vittoria che, salvo clamorose sorprese, sarà una questione tra velocisti.

A presentare la gara è Adriano Zambon, 74 anni, storica figura di riferimento del ciclismo veneto e presidente della OES di Bassano del Grappa, società organizzatrice della corsa: «Quella di domenica sarà una prima assoluta per la categoria Juniores. È un circuito molto veloce, con dei tratti anche abbastanza tecnici al termine del primo rettilineo, dove gli atleti affronteranno una serie di curve prima di ritornare in senso opposto e completare il giro, un rettangolo di 10,2 km da ripetere 10 volte».

«Allestire una macchina organizzativa che potesse permettere di gareggiare in sicurezza è stato un impegno importante, visto che solo la settimana scorsa ci è arrivata conferma dell’inserimento in calendario della gara – spiega Zambon -. Su richiesta del Comitato Regionale abbiamo accettato di aprire le iscrizioni e di assumerci la responsabilità di far correre i ragazzi, mossi dalla stessa grande passione che avevamo quando abbiamo iniziato, organizzando la Sei Giorni di Bassano del Grappa».

E la risposta delle società è andata oltre più rosee aspettative, con un numero sempre crescente di richieste che ha portato ad alzare la soglia massima dei partecipanti a 180.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo