11.3 C
Verona
2 Marzo 2024
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, gara segnata da una caduta per il team Autozai Petrucci Contri

È stata una domenica interlocutoria quella che ha visto i ragazzi del Team Autozai Petrucci Contri impegnati nella 66^ Coppa Montes – Gran Premio della Resistenza. Gara non particolarmente impegnativa dal punto di vista altimetrico, ma molto nervosa e, almeno nella prima parte, molto veloce, con medie ben oltre i 45 km/h.
 
Prima dell’ultima salita l’episodio chiave, con la rovinosa caduta che ha coinvolto una cinquantina di atleti e ha favorito la fuga vincente della Borgo Molino Rinascita Ormelle, sempre più leader indiscussa della classifica a squadre.
A tagliare per primo il traguardo di Monfalcone è Alberto Bruttomesso, che precede Diego Ressi (Team Giorgi) e Michal Pomorski (Warszawski Klub Kolarski), chiudendo in 2h35’51 alla media dei 41,963 Km/h.

«La 66^ Coppa Montes ha dimostrato, se mai ci fosse ancora qualche dubbio in merito, che la Borgo Molino Rinascita Ormelle è quella squadra di caratura superiore che tutti ci aspettavamo, con almeno tre atleti in grado di fare la differenza su qualsiasi circuito – così il tecnico Mauro Bissoli –. Ma questo non deve essere un alibi, perché lo sapevamo fin dall’inverno. Stiamo lavorando con la consapevolezza che solo rimettendoci in discussione ogni domenica possiamo crescere e colmare il divario che ci separa dai top team».

«Fino a 20 km dall’arrivo, prima della penultima salita, abbiamo interpretato la gara nel modo giusto, restando stabilmente nelle posizioni di vertice – continua Bissoli –. Dopo c’è stato un momento di rallentamento, e lì invece di mettere in pratica quei piccoli accorgimenti tecnici su cui stiamo lavorando da tempo, abbiamo peccato di inesperienza e ci siamo fatti risucchiare nel vortice di una caduta che ha coinvolto almeno una cinquantina di atleti, tra cui sei dei nostri. 
L’unico ad uscirne indenne è stato Marco Dalla Benetta, che purtroppo si è ritrovato da solo e non è riuscito ad entrare nelle fughe decisive, ma è stato comunque encomiabile nel proseguire la sua azione fino al traguardo, chiudendo nei primi quindici».

«
Ora dobbiamo resettare in fretta questo fisiologico passaggio a vuoto per preparare al meglio il Campionato Regionale in programma sabato prossimo ad Altivole, nel Trevigiano».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo