10.7 C
Verona
18 Maggio 2021
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, l’Autozai Petrucci Contri raccoglie un quarto ed un ottavo posto tra Pescantina e S. Vendemiano

Domenica da incorniciare per i ragazzi dell’Autozai Petrucci Contri che guadagnano il quarto posto di Samuele Disconzi (nella foto) al 10° Giro di Primavera-1° Memorial Paolo Sant a San Vendemiano di Treviso e l’ottavo di Francesco Lonardi al 21° GP Salumificio Pavoncelli a Pescantina.

Il 10° Giro di Primavera, valido anche come prova d’apertura della Challenge Ciclismoweb Juniores 2021, la speciale classifica nazionale che raggruppa le più prestigiose manifestazioni del calendario italiano juniores, imporsi in volata il toscano Vincenzo Russo (Team Work Service Speedy Bike), che chiude in 2h44’50 alla media dei 37,856 km/h. Completano il podio Daniel Skerl (UC Pordenone) e Alessandro Cola (UC Trevigiani Campana Imballaggi). Ai piedi del podio Samuele Disconzi del team veronese, che ha interpretato la gara con piglio deciso provando sempre a giocare d’attacco.

«Al di là del podio sfiorato di un soffio, c’è grandissima soddisfazione per un piazzamento di assoluto prestigio, conquistato su un circuito molto selettivo che solo 24 dei 136 atleti al via sono riusciti a completare – spiega il tecnico Mauro Bissoli –. Faccio i complimenti a Samuele, me lo aspettavo là davanti perché sta bene ed è in crescita, ma devo ammettere che mi ha sorpreso per la continuità con cui ha saputo restare nelle posizioni di vertice».

Spettacolo ed emozioni anche al 21° Gran Premio Salumificio Pavoncelli, dove Francesco Biondani ha chiuso in ottava posizione, entrando per la seconda domenica consecutiva nella top ten. Ad imporsi in volata è il ceco Martin Svrcek (Team Franco Ballerini), alla seconda vittoria nel giro di sette giorni, che ha preceduto Samuele Mion (Team Work Service Speedy Bike) e Giacomo Fraccaro (Guadense Rotogal), chiudendo in 2h13’11 alla media dei 42,753 km/h.

<<I ragazzi si sono mossi bene, – dice il tecnico Patrizio Brombini – e sono stati protagonisti dal primo all’ultimo giro, entrando in tutte le fughe. Mi dispiace per Luca Gregori perché stava facendo una grande prova ma è stato messo fuori gioco da un guasto meccanico alla leva del cambio».

Condividi con:

Articoli Correlati

Lazise, arrestati dalla Squadra Mobile di Verona con 5,5 chili di cocaina nel vano motore dell’auto

massimo

Verona, arrestati con 170 grammi di eroina: erano già ai domiciliari

massimo

Legnago, il Comune sigla un accordo con “Plastic Free” per la tutela dell’ambiente

massimo

Isola della Scala, è il cugino del calciatore Meggiorini la vittima dell’incidente di sabato a Lazise

massimo

Ciclismo, Lonardi dell’ Autozai Petrucci Contri secondo a Sacile

massimo

Lazise, si ribaltano con l’auto: un morto e un ferito grave

massimo